/ Politica

Politica | 22 marzo 2020, 16:41

Coronavirus, Confindustria Piemonte chiede chiarezza: "Non si sa ancora quali aziende dovranno chiudere"

Il presidente Ravanelli: "Visti solo bozze e testi ufficiosi, bisogna fare in fretta"

Coronavirus, Confindustria Piemonte chiede chiarezza: "Non si sa ancora quali aziende dovranno chiudere"

"Non c'è chiarezza. Serve farla già nelle prossime ore". Così il presidente di Confindustria Piemonte, Fabio Ravanelli, dopo l'annuncio arrivato ieri sera dopo le 23 da parte del premier Giuseppe Conte sull'ulteriore giro di vite che si intende dare - per combattere il Coronavirus - sul tessuto economico nazionale.

"Finora abbiamo visto soltanto bozze e testi ufficiosi", dice Ravanelli, mentre non è stato ancora divulgato l'elenco completo. Ma al di là dei tempi, il presidente degli industriali piemontesi non contesta la decisione: "E' un calice amaro da buttare giù, ma la speranza è che questa volta serva per davvero". "Anche le misure precedenti mi avevano dato la speranza che potessero funzionare, ma evidentemente la gente non le ha prese abbastanza sul serio"."

Tutto è nelle nostre mani - conclude -: ciascuno di noi è protagonista, ciascuno può fare la differenza".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium