/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 06 febbraio 2020, 15:47

FCA, nel 2019 numeri in calo, ma Manley pensa positivo: "Anno storico. Anche Maserati si riprenderà"

L'ad di Fiat Chrysler ha presentato il bilancio dell'anno appena concluso: l'ottimismo è dettato da un ultimo trimestre da record, tendenza che dovrebbe proseguire anche nel 2020

FCA, nel 2019 numeri in calo, ma Manley pensa positivo: "Anno storico. Anche Maserati si riprenderà"

Un utile netto in calo del 19% (pari a 2,7 miliardi totali), che diventa di 4,3 miliardi di euro se "depurato" delle componenti di natura straordinaria, riducendo il calo al 9%, mentre i ricavi netti scendono di due punti percentuali. Sono le cifre di bilancio con cui FCA manda in archivio il 2019. Ma i segni meno non spingono al pessimismo i vertici di Fiat Chrysler, anzi: a lasciar ben sperare sono i risultati del quarto e ultimo trimestre dell'anno, con un utile netto a 1,6 miliardi (+35%) e un utile "aggiustato" dagli eventi straordinari che si colloca a quota 1,5 miliardi, in crescita del 3%.

Una performance che i vertici di FCA si aspettano che continui anche nel corso del 2020 e che spinge l'ad Mike Manley a definire quello appena concluso come "un anno storico, in cui abbiamo continuato a creare valore per i nostri azionisti e intrapreso misure indirizzate alla crescita futura". Impossibile non pensare agli investimenti nel settore del green e il matrimonio annunciato con Psa. Una fusione che - si legge in una nota ufficiale - "dovrebbe completarsi tra la fine del 2020 e l'inizio del 2021 e che genererà sinergie stimate in 3,7 miliardi di euro".

Sempre Manley ha avuto parole al miele per i dipendenti del gruppo Fca, sottolineando come sia "fiero di lavorare con voi". Qualche preoccupazione, infine, è legata a Maserati, anche se pure qui non si rinuncia all'ottimismo: "E' stato un anno difficile per Maserati - ha detto Manley (le consegne sono calate del 45% e i ricavi del 40%, ndr) - con volumi in calo e rallentamento del mercato cinese. Ma per il futuro sono ottimista: c'è un team che sta facendo un grande lavoro". E colui che ha raccolto il testimone da Sergio Marchionne ha ribadito come la strada per i prodotti Maserati sarà quella dell'elettrificazione e nuovi lanci ogni anno, dal 2020 al 2024. E' stato poi avviato un programma di marketing tutto nuovo, mentre nel secondo trimestre è in programma una giornata speciale dedicata espressamente al marchio prodotto anche a Grugliasco: il "Maserati way forward brand day".

Proprio una settimana fa, i vertici di Fca - guidati dal responsabile Emea, Pietro Gorlier - avevano incontrato i vertici della Regione, alla presenza del governatore Alberto Cirio per ribadire l'impegno e gli investimenti sul territorio. Erano stati confermati i 5 miliardi che saranno messi sul piatto, di cui oltre 2 per Torino e la presenza - una volta che la fusione con Psa andrà in porto - di uno dei tre futuri centri direzionali proprio nella città della Mole.

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium