/ Attualità

Attualità | 23 gennaio 2020, 10:18

Boom di occupazioni abusive di alloggi popolari a Torino, Ricca incontra il Prefetto

L'assessore regionale alla Sicurezza: "Recenti occupazioni sarebbero fatte in maggioranza da rom, Palomba disponibile ad affrontare la questione"

Boom di occupazioni abusive di alloggi popolari a Torino, Ricca incontra il Prefetto

È boom di occupazioni abusive nelle case Atc di Torino e provincia. Da agosto 2019 il fenomeno è raddoppiato, passando da 40 alloggi occupati agli attuali 82 (74 nel capoluogo piemontese ed 8 nel resto della Città Metropolitana). Solo nell'ultima settimana sono stati "presi" 7 appartamenti: le ultime accertate sono in via Scarsellini a Mirafiori.

La sensazione dunque è che siano in rapida crescita le occupazioni abusive. Una situazione che preoccupa sia Atc che la Regione Piemonte, che questa mattina hanno incontrato il Prefetto di Torino Claudio Palomba. "Da quanto abbiamo potuto riscontrare - spiega l'assessore regionale alla Sicurezza Fabrizio Ricca - le recenti occupazioni sarebbero state fatte in maggioranza da famiglie rom, tra la parte nord e sud di Torino".

"La liberazione del campo di via Germagnano - ha aggiunto l'esponente del Carroccio- segue un progetto di inclusione, quindi tendiamo ad escludere che provengano da lì. Le ultime occupazioni si concentrano a Mirafiori, quindi potrebbero provenire dall'ex Tazzoli".

"Il Prefetto Palomba si è reso disponibile ad affrontare la questione. Speriamo di iniziare celermente la liberazione degli alloggi, per assegnargli a chi è in graduatoria: cerchiamo di risolvere il problema entro metà 2020", ha concluso Ricca. 

"Certamente - ha commentato il Presidente di Atc Piemonte Centrale Emilio Bolla - si tratta numeri molto contenuti, sulla totalità di quasi 30mila appartamenti gestiti complessivamente, ma si tratta comunque di un preoccupante aumento del fenomeno. Una crescita delle occupazioni che non corrisponde ad un numero maggiore di alloggi sfitti".

"Alcuni quartieri sono più esposti al fenomeno, vista la prevalenza di nuclei familiari numerosi in graduatoria che non favoriscono l’assegnazione degli appartamenti di piccole dimensioni, che restano sfitti più a lungo", ha concluso Bolla.

Per il capogruppo regionale di Fratelli d'Italia le occupazioni abusive sono tutte "sbagliate, ma quelle di rom portano problemi di invivibilità e degrado inaccettabile". Da qui la proposta degli esponenti del partito della Meloni di un emendamento, alle legge regionale per il superamento dei campi, per espellere dall'Italia i rom che occupano. 

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium