/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 30 novembre 2019, 11:42

La diversità come aspetto caratterizzante con lo spettacolo Blume alla Lavanderia a Vapore di Collegno

Martedì 3 dicembre alle 21 con gruppi di giovani provenienti da vissuti sociali e culturali molto diversi

La diversità come aspetto caratterizzante con lo spettacolo Blume alla Lavanderia a Vapore di Collegno

Un progetto consolidato che ritorna anche per la stagione 2019/2020 della Lavanderia a Vapore di Collegno: Media Dance è una rassegna di teatro danza per le scuole che abbina alla visione degli spettacoli incontri, approfondimenti in classe, con la partecipazione di artisti e coreografi. Torna in scena martedì 3 dicembre alle 21 alla Lavanderia a Vapore di Collegno, lo spettacolo BLUME dopo il debutto dello scorso marzo a Torino e dopo la presentazione al Teatro Franco Parenti di Milano in ottobre. 

 

Lo spettacolo, creazione di Barbara Altissimo con la drammaturgia di Emanuela Currao e le musiche originali eseguite dal vivo di Didie Caria, vede in scena tredici giovani under 25 che hanno partecipato al progetto triennale In Verdis (2016-2019) curato dall'Associazione LiberamenteUnico, che ha coinvolto gruppi di giovani provenienti da vissuti sociali e culturali molto diversi, includendo varie situazioni di disabilità ed emarginazione. Il progetto è stato incentrato sulla parola diversità̀ come aspetto caratterizzante, non ghettizzante ma inteso come valore aggiunto e termine di confronto e di scambio.

La presentazione di BLUME si terrà nella mattina del 3 dicembre alle 10,30. Alle 21 replica in serale aperta al pubblico. Considerate le numerose richieste pervenute in seguito al tutto esaurito delle precedenti presentazioni dello spettacolo è consigliabile acquistare i biglietti in anticipo. Spettacoli: intero € 12,00 – Ridotto € 9,00. Prevendita: Infopiemonte – Via Garibaldi 2, Torino e tutti i punti di prevendita Vivaticket in Italia. Online: https://www.vivaticket.it/ita/event/blume/138113. Biglietteria Serale: in teatro, a partire da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.

Paolo Giordanino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium