/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | 27 novembre 2019, 13:17

Alfabetizzazione alimentare, sottoscritto protocollo per un progetto di educazione rivolto alle scuole

Il protocollo di educazione alimentare è stato sottoscritto da Asl To3 e Lions: "Prevenire sovrappeso e obesità, in particolare fra i più giovani, è uno degli obiettivi"

Alfabetizzazione alimentare, sottoscritto protocollo per un progetto di educazione rivolto alle scuole

Imparare a leggere le etichette in maniera corretta e attenta è indispensabile per poter scegliere consapevolmente una corretta alimentazione. Da questo presupposto ha preso spunto il progetto “AlfabetizzAzione Alimentare”, rivolto alle scuole primarie di alcuni comuni del territorio e sottoscritto oggi a Pinerolo fra l’Azienda Sanitaria To3 e i Lions Club della Zona 1B (Airasca None, Barge - Bagnolo Piemonte - Cavour, Luserna San Giovanni - Torre Pellice, Pinerolese Host e Pinerolo Acaja).

Il progetto nasce dalla constatazione che nel nostro Paese risultano in aumento le patologie legate a comportamenti a rischio quali sedentarietà e abitudini alimentari scorrette. Una tendenza preoccupante, che purtroppo riguarda in particolar modo i bambini. Per questo l’intervento è rivolto a insegnati, alunni e famiglie delle classi quinte, con un focus centrato proprio sull'alfabetizzazione alla lettura delle etichette quale veicolo principale di prevenzione, per aiutare nella scelta degli alimenti più salutari da un punto di vista qualitativo, cioè quelli definiti come minimamente trasformati, ad alto contenuto di sostanze nutritive, a basso contenuto di zuccheri aggiunti e grassi e relativamente ricchi di costituenti desiderabili come fibra, minerali e vitamine.

Il progetto prevede che formazione e educazione in ambito alimentare siano condotte attraverso l'utilizzo di materiale informativo e attività didattiche, che forniscono indicazioni e strumenti per la lettura delle etichette dei prodotti consumati dai bambini e dai genitori nelle loro case. L'attività è ripartita in laboratori teorico-pratici per insegnanti e genitori e laboratori dedicati ai bambini e progettati appositamente per loro, condotti con il supporto degli insegnanti e dei volontari Lions. In particolare il laboratorio didattico dedicato ai bambini si sviluppa attraverso attività pratiche e l’utilizzo di un gioco di società, il “Merendiniamo”, allestito con il contributo del Lions Clubs International. Tutti i laboratori saranno condotti da personale specializzato, con specifiche esperienze nell'ambito dell'educazione alimentare.

“Prevenire sovrappeso e obesità, in particolare fra i più giovani, è uno degli obiettivi di promozione della salute più importanti e impegnativi – ha sottolineato il Direttore Generale dell’AslTo3 Dott. Flavio Boraso. Il protocollo d’intesa oggi sottoscritto si muove in questa direzione, stimolando il coinvolgimento del mondo della scuola e della famiglia ed arricchendo ulteriormente le proposte che la nostra azienda ogni anno rivolge alle istituzioni scolastiche. L’ambiente della scuola è infatti considerato un ambito privilegiato per interventi come questo, orientati a modificare i comportamenti di salute scorretti, perché offre la possibilità di agire su più fronti, coinvolgendo contemporaneamente studenti, insegnati e famiglie e trasformando l'intera comunità scolastica in luogo di autentica promozione della salute. Ringrazio i Lions della Zona 1B del Distretto 108 per la sensibilità dimostrata nel sostenere questo progetto sul nostro territorio: una bella testimonianza di sinergia al servizio della salute”.

Il Presidente di Zona Lions, Dott. Enrico Turbil, ha commentato: “In tutto il mondo i Clubs Lions sono impegnati con i loro Services nella lotta alle malattie di maggior impatto sulla salute delle popolazioni e fra queste in particolare nella lotta al diabete di tipo 2, malattia in continua crescita e che può essere prevenuta con un coretto stile di vita e una corretta alimentazione iniziata sin dall’infanzia.  I Clubs Lions del Pinerolese sono quindi particolarmente felici di collaborare con l’ASL TO3 nel realizzare anche in questo territorio il nostro progetto, che si propone di aiutare, in modo anche divertente, i bambini e le famiglie ad effettuare delle scelte alimentari più consapevoli dell’importanza di una alimentazione sana”.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium