/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 15 novembre 2019, 16:44

Tragedia sfiorata a Venaria: tenta di avvelenare il biberon del figlio e si taglia le vene. La donna è salva, grave il bimbo

Il bimbo ricoverato all'ospedale Regina Margherita. A salvare i due il marito della donna, che rientrando a casa ha chiamato il 118. La moglie è in cura da due anni per una grave depressione

Tragedia sfiorata a Venaria: tenta di avvelenare il biberon del figlio e si taglia le vene. La donna è salva, grave il bimbo

Ha sciolto una sostanza nel biberon del figlio di appena 15 mesi quindi ha tentato di togliersi la vita tagliandosi le vene.

A salvare la moglie e il bambino è stato il marito della donna, di rientro dal lavoro. Ll'uomo, rientrato a casa, ha subito chiamato il 118. La tragedia è avvenuta oggi pomeriggio a Venaria, poco prima delle 15.

La donna è ora ricoverata all'ospedale di Rivoli, mentre il figlio è stato trasportato in gravi condizioni all'ospedale Regina Margherita, ma non sarebbe in pericolo di vita. Sull'accaduto sono in corso gli accertamenti dei carabinieri della compagnia di Venaria.

Ha 42 anni la mamma che ha avvelenato il biberon del figlio di 15 mesi e poi ha cercato di togliersi la vita. La donna, come appurato dagli inquirenti, era in cura da due anni al Centro di salute mentale per una grave depressione.

Il bambino e' in prognosi riservata, in attesa di ulteriori esami per accertare che cosa abbia ingerito. La mamma è stata sottoposta a fermo dai carabinieri di Venaria Reale.

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium