/ Attualità

Attualità | 15 novembre 2019, 05:50

Da oggi obbligo di catene a bordo o di pneumatici invernali

Dal 15 novembre al 15 aprile 2020 in vigore sui tratti delle strade statali a rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio

Da oggi obbligo di catene a bordo o di pneumatici invernali

Da oggi, venerdì 15 novembre, fino al 15 aprile 2020 è in vigore l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali su alcuni tratti delle strade statali del Piemonte maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale.

Nel dettaglio, l’obbligo interesserà la strada statale 20 “del Colle di Tenda” da Borgo San Dalmazzo (km 85,040) al confine di Stato (km 110,401), la SS 21 “del Colle della Maddalena” da Roccosparvera (km 2,700) al confine di Stato (km 59,708), la SS 231 “di Santa Vittoria” da Asti (km 0) a Madonna dell’Olmo - Cuneo (km 82,560), la SS 24 “del Monginevro” da Susa (km 55,200) al confine di Stato (km 96,540), la SS 25 “del Moncenisio” da Rivoli (km 15,634) al confine di Stato (km 70,060), la SS 26 “della Valle d’Aosta” da Caluso (km 14) a Carema (km 48,205), la SS 28 "del Colle di Nava", da Fossano (km 8,300) a Ponte di Nava-Ormea (km 94,944), la SS 33 “del Sempione” dal limite autostrada A26 (km 95,600) al confine di Stato (km 144,430).

E ancora, la SS 335 “di Bardonecchia” da Oulx (km 0) a Bardonecchia (km 12,485), la SS 335 dir “di Bardonecchia” a Oulx (dal km 0 al km 2,800), la SS 337 “della Valle Vigezzo” da Masera (km 2,460) al confine di Stato (km 29,680), la SS 490 “del Melogno” a Bagnasco (dal km 0 al km 1,481), la SS 659 “delle Valli Antigorio e Formazza” da Crevoladossola (km 0,900) a Formazza (km 41,700), la SS 702 “Tangenziale Ovest di Bra” dal km 0 al km 7,123, la SS 704 “Tangenziale di Mondovì” dal km 0 al km 9,300, la SS 705 “di Cuneo” dal km 0 al km 4,640, la SS 705 dir “di Cuneo” dal km 0 al km 0,730 e la SS 706 “Tangenziale Est di Asti” dal km 0 al km 6,700.

Nonché le strade del Pinerolese: la Provinciale 23 variante di Porte (dal km 0 al 3,375), la 23 variante di San Germano (dal Km 0 al 6,960), la 23 strada del Colle del Sestriere (dal km 41 al 72 e dal 72 al 92 con obbligo prolungato al 30 aprile), la 150 della Madonna degli Orti (dal km 0 al 5,309), la 153 di Babano (dal km 0 al 4,880), la 154 di Cavour conf. Barge (dal km 0 al 3,417) e conf. Bagnolo (dal km 0 al 2,044), la 156 di Lusernetta (dal km 0 al 10,872), la 156 variante strada delle Cave (dal km 0 al 3,812), la 157 di Bibiana (dal km 0 al metro 300 e dal km 2,300 al 3,347), la 157 variante abitato di Bibiana (dal km 0 al 2,347), la 158 di Garzigliana (dal km 6,370 al 10,525), la 161 della Val Pellice direttrice Viale dei Tigli (dal km 0 al metro 514), la 161 della Val Pellice (dal km 0 al 22 e dal 22 al 26,760, con obbligo esteso fino al 30 aprile), la 162 di Rorà (dal km 0 all'8,400), la 163 di Angrogna (dal km 0 al 3,927), la 163 di Angrogna direttrice Torre Pellice (dal km 0 al metro 942), la 164 di San Secondo (dal km 0 al 4,960), la 165 di Prarostino (dal km 0 all'8,357), la 166 della Val Chisone (dal km 0 al 16,485), la 166 della Val Chisone direttrice Villar Perosa (dal km 0 al 1,402), la 167 della Val Lemina (dal km 0 al 7,100), la 168 di San Germano Chisone (dal km 0 al 6,432), la 169 della Val Germanasca (dal km 0,282 al 9,400 e dal 9,400 al 23,000 con obbligo esteso fino al 30 aprile), la 170 di Massello (dal km 0 al 6,746 con obbligo esteso fino al 30 aprile), la 170 di Massello direttrice Salza (dal km 0 all'1,490 con obbligo esteso fino al 30 aprile), la 171 di Usseaux (dal km 0 all'1,476 con obbligo esteso fino al 30 aprile), la 172 del Colle delle Finestre (dal km 26,700 al 35,513 con obbligo esteso fino al 30 aprile), la 194 di Roletto (dal km 0 al 5,000), la 195 di Frossasco (dal km 0 al 3,300), la 259 di Chiabrano (dal km 0 al 3,400), la 260 del Rodoretto (dal km 0 all'1,670), dal 261 di Faetto (dal km 0 al 3,300).

L’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale. Durante il periodo di validità del provvedimento i ciclomotori e i motocicli potranno circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di precipitazioni nevose in atto. Infine, in caso di neve persistente o pericolo valanghe potrà essere temporaneamente istituito il divieto di transito a tutti i veicoli, a eccezione dei mezzi di emergenza e soccorso.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium