/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 14 novembre 2019, 11:36

Emula, da Venaria all'Eicma di Milano con i "simulatori" di motore per conquistare anche Guido Meda

L'azienda che propone ha ricevuto una visita speciale al proprio stand

Foto: Profilo Fb di Emula One

Foto: Profilo Fb di Emula One

"L'uovo di colombo". Così l'ha definita Guido Meda, uno che di motociclette ne mastica (e ne parla) un po'. Si tratta della proposta che, in occasione dell'Eicma di Milano - il salone dedicato alle due ruote a motore che si è tenuto nei giorni scorsi a Rho - ha portato alla ribalta Emula, il prototipo di moto elettrica sviluppata da 2 Electon, una start up che si trova a Venaria, in corso Lombardia 21.

"Siamo in grado di replicare qualsiasi moto endotermica, non solo a livello di rumori e vibrazioni, ma anche di performance, in modo da simulare completamente il comportamento di una moto con il motore a scoppio", spiegano i responsabili, di fronte alle telecamere e al microfono di un entusiasta inviato di Sky (e già di Sport Mediaset, in passato).

In sostanza, la moto è perfettamente elettrica, ma attraverso un dispositivo che si chiama McFly fornisce a chi la usa un rimedio contro la "nostalgia" delle motociclette tradizionali. E così, selezionando diverse mappature, è possibile passare da una cilindrata a un'altra (dal 125 alla 600, per dirne una), ma anche precisi modelli di determinate marche, riproponendone in tutto e per tutto i rumori, ma anche i comportamenti e - di conseguenza - le sensazioni per chi si trova in sella.

M.Sci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium