/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 09 novembre 2019, 11:24

"Scegli il tuo futuro": Grugliasco prende per mano i ragazzi che devono scegliere la scuola superiore [FOTO]

Guarino: "Oggi un punto di partenza importante per gli studenti e le loro famiglie: una strada giusta è il punto di partenza per essere adulti felici"

"Scegli il tuo futuro": Grugliasco prende per mano i ragazzi che devono scegliere la scuola superiore [FOTO]

Grande successo per l'ottava edizione del seminario "Scegli il tuo futuro". Presso l'Aula Magna della Facoltà di Agraria e Veterinaria di Grugliasco è andata in scena questa mattina la giornata di orientamento dedicata alle giuste scelte da fare nel passaggio dalla scuola media alle scuole superiori. Tanti gli interventi e soprattutto tanti i temi trattati, sempre con l'attenzione rivolta al futuro prossimo dei ragazzi. Al tempo d'oggi sono tante le possibili strade da intraprendere, passando dalle scuole superiori tradizionali agli enti di formazione professionale come l'EnAIP e la Casa di Carità. 

Tanti i presenti e tanti anche gli interventi istituzionali e non. Ad aprire la giornata di orientamento è stata l'assessore alla Cultura e Saperi, Emanuela Guarino: "Ringrazio i Dipartimenti di Agraria e Veterinaria e l'Università tutta per la disponibilità. Speriamo che la giornata di oggi sia un punto di partenza importante per tutti i ragazzi presenti e per le loro famiglie. Fare la scelta giusta è il punto di partenza per essere, in futuro, degli adulti felici."

"Ringrazio l'assessore Guarino - esordisce il sindaco grugliaschese Roberto Montà - e l'Ufficio Istruzione per avere organizzato il seminario di orientamento. La nostra città ha la fortuna di offrire tanti indirizzi scolastici per tutti i nostri ragazzi. Quello delle scuole superiori sarà  il primo vero bivio della giovane vita dei nostri ragazzi. A tredici anni non si possono non avere sogni, di conseguenza la scelta di ognuno di voi dovrà essere vicina alle vostre passioni per iniziare un percorso importante che vi potrà regalare grandi soddisfazioni. Un altro aspetto fondamentale è l'attitudine. Aspirazioni e attitudini devono viaggiare insieme. Si può fare la scelta sbagliata, ma l'importante è ritrovare sempre la strada giusta o almeno quella che ci soddisfa di più. E voi sarete i primi, tra cinque anni, a poter studiare in tutti i dipartimenti che verranno costruiti nella "Città delle Scienze", uno stimolo in più per scegliere con grande attenzione il vostro percorso. Grazie a tutti per la vostra presenza." 

Poi la parola è passata ai veri protagonisti di giornata: gli enti di formazione professionale e gli istituti superiori. Stefania Caruso, orientatrice dell'Obiettivo Orientamento Piemonte ha sottolineato l'importanza del servizio rivolto ai giovani, tra gli 11 e i 22 anni. "Ci sono diversi sportelli su tutto il territorio - spiega Caruso - e questo non può essere altro che un valore aggiunto perché la città metropolitana ha ritenuto utile che questo servizio fosse presente. L'educazione alla scelta viene svolta in seconda media, con tutto ciò che riguarda attività orientative di carattere personale e tecnico. Vogliamo essere un punto di riferimento per i ragazzi che si approcciano o alle scuole superiori o all'università."

Poi è stato il turno degli enti di formazione professionale, EnAIP e La Casa di Carità che rispettivamente con Petruzziello, formatrice EnAIP, e Federica Santinato hanno sottolineato il valore che viene riconosciuto al lavoro di queste realtà. Realtà che lavorano sulla persona e sulla crescita personale dei ragazzi. Si tratta, dunque, di una prima scelta e non di un'alternativa.

Ultimi, ma non per importanza gli interventi dei dirigenti scolastici dell'Istituto Tecnico "Ettore Majorana",Tiziana Calandri, e dell'Istituto di Istruzione Superiore "Curie-Vittorini", Gian Michele Cavallo volti a evidenziare la grande varietà di indirizzi presenti nei due istituti. Sempre di più, al giorno d'oggi, fare la scelta giusta ti permette di affrontare con più leggerezza tematiche non semplici. 

"Elettronica, informatica e biotecnologie - esordisce la professoressa Calandri - sono gli indirizzi che il nostro istituto offre. Sono tutte materie di una certa rilevanza e di un certo peso che, affrontate con la giusta motivazione, possono aprire tanti sbocchi sia da un punto di vista universitario, sia lavorativo."

Interessante anche l'intervento del dirigente scolastico del "Curie-Vittorini", il professor Gian Michele Cavallo: "Il nostro complesso è il più completo per quanto concerne il numero di indirizzi offerti. Non esiste un corso più facile di un altro, sono tutti impegnativi allo stesso modo, ma sono anche dell'idea che se affrontati con il piacere di ampliare la propria conoscenza tutto si rivelerà più semplice. L'importante è compiere la scelta giusta."

Piacevole e brillante l'intrattenimento a metà seminario e a fine mattinata del duo Enricus e Dino di "NUEVA IDEA" che ha strappato tanti sorrisi tra i presenti portando una ventata di ottimismo.

Al termine delle presentazioni gli istituti hanno accolto nei propri stand allestiti all'interno dei Dipartimenti di Agraria e Veterinaria tutti coloro che si sono dimostrati interessati ad approfondire la conoscenza dei diversi istituti.

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium