/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 07 novembre 2019, 19:29

Collegno, partiti i lavori alla scuola media Gramsci dopo il raid dei vandali di fine ottobre

Nei giorni scorsi il consigliere metropolitano delegato Fabio Bianco ha effettuato un sopralluogo nei locali assegnati al pian terreno e al primo piano al liceo Curie, in via Di Vittorio: esclusi danni permanenti

Collegno, partiti i lavori alla scuola media Gramsci dopo il raid dei vandali di fine ottobre

Sono partiti i lavori per la risistemazione delle aule della scuola media Gramsci danneggiate dai vandali nella notte tra il 25 e il 26 ottobre scorso.

Lo ha confermato il consigliere metropolitano delegato ai lavori pubblici Fabio Bianco che nei giorni si è recato nei locali assegnati al Liceo Curie al piano terreno e al primo piano dello stabile di via Di Vittorio per valutare le condizioni degli ambienti e condividere il programma di interventi che i tecnici del Comune di Collegno stanno predisponendo.

All’incontro erano presenti l’assessore per le politiche educative della Città di Collegno Clara Bertolo, i tecnici e i dirigenti scolastici Andrea Piazza per il liceo Curie e Giovanni Rossetti per la scuola media Gramsci

Le verifiche strutturali sui solai hanno dato esito positivo, consentendo di escludere danni permanenti: ciò permetterà di recuperare in tempi brevissimi l’utilizzo dei locali del piano secondo, adibiti ad aule della Scuola Media, ponendo fine ai disagi per gli studenti che la frequentano.

Per quanto riguarda i locali del Liceo, i lavori di rimozione degli intonaci del piano primo sono già partiti e, non appena le superfici saranno completamente asciutte, saranno svolte le verifiche di stabilità degli intradossi dei solai che permetteranno di riutilizzare sia le aule danneggiate, sia i corridoi che conducono alle vie di fuga senza l’agibilità dei quali non è possibile utilizzare nemmeno i locali che non sono stati interessati dall’allagamento.

I tecnici del Comune di Collegno ritengono di poter ripristinare l’utilizzabilità di buona parte dei locali entro la fine del mese di novembre.

Nel corso del sopralluogo sono state anche valutate soluzioni di assegnazione provvisoria di locali in altri edifici scolastici per gli studenti del Liceo per il periodo di inagibilità dei locali della Gramsci.

“La Città Metropolitana non ha aule libere nelle scuole di propria competenza nella zona, il prestito di alcune aule da parte della Media Gramsci non è perseguibile e lo spostamento in altre strutture comporterebbe tempi e costi logistici non irrisori” spiega Bianco per il quale “l’ipotesi di trasloco è stata abbandonata”.

Il consigliere metropolitano Fabio Bianco ha anche incontrato una delegazione di genitori degli studenti che utilizzano le aule nel fabbricato denominato “ex-Mensa” nel Parco della Certosa, per condividere il percorso necessario al ripristino dell’uso di quegli spazi.

Le verifiche strumentali sui solai hanno rilevato soltanto problematiche locali di potenziale distacco di parti di intonaco senza coinvolgere la struttura portante; sono stati pertanto definiti gli interventi da eseguire, che prevederanno la rimozione e il rifacimento di tutti gli intonaci segnalati come deficitari e il rimontaggio del controsoffitto delle aule

I lavori inizieranno nei prossimi giorni e si dovrebbero concludere nel giro di un mese

“Ho ribadito il massimo impegno dell’Ente per ridurre il più possibile le tempistiche e per garantire un risultato finale che elimini i potenziali rischi futuri” conclude Bianco.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium