/ Cronaca

Cronaca | 31 ottobre 2019, 16:31

Ancora un mese per tirare le somme del progetto “Early Warning Europe” per le piccole e medie imprese di Grugliasco

L’assessore Mortellaro: “Non sono un imprenditore ma parlo con loro quotidianamente, questa è un’opportunità per avere una consulenza esterna altamente qualificata”

Ancora un mese per tirare le somme del progetto “Early Warning Europe” per le piccole e medie imprese di Grugliasco

Sarà a fine novembre il momento di tirare le somme del progetto “Early Warning Europe” per le piccole e medie imprese di Grugliasco che nel corso dell’anno, ad aprile e settembre, hanno partecipato alla sua presentazione in sala consiliare: si tratta di un’azione completamente gratuita, finanziata dall’Unione Europea e del quale l’Unione industriale di Torino è l’unico partner italiano, che ha l’obiettivo d’offrire un supporto formativo ad alto valore aggiunto al fine di consolidare o rafforzare la loro presenza sul mercato.

“Non sono un imprenditore – ha detto l’assessore al Lavoro Luca Mortellaro – ma parlo con loro quotidianamente e questo progetto è interessante perché rappresenta una preziosa opportunità da cogliere per avere una consulenza esterna altamente qualificata. Il Comune si presta volentieri a fare da collante sul territorio e mi fa piacere che non sia riservato esclusivamente agli iscritti all’Unione industriale ma aperto a tutti”.

Un’alta percentuale degli imprenditori presenti ha deciso di aderire al programma e le loro aziende stanno beneficiando dell’assistenza fornita dai mentori, esperti manager e consulenti aziendali selezionati dall’Unione Industriale sulla base delle caratteristiche pertinenti alle esigenze di ogni singola azienda. Si tratta di professionisti in grado di rivedere gli aspetti gestionali, dare suggerimenti sulla metodologia di lavoro, prestare le proprie competenze in merito a produzione, logistica, commerciale, marketing, amministrazione, controllo di gestione, fiscalità ed informatica.

Un aiuto concreto per le imprese grugliaschesi che stanno attraversando un difficile momento congiunturale che richiede cambiamenti e nuovi stimoli: al momento il progetto in Piemonte ha già supportato oltre 450 aziende. Per accedere ad ulteriori informazioni occorre contattare il servizio politiche attive del lavoro del Comune scrivendo all’indirizzo monica.ortale@comune.grugliasco.to.it oppure telefonando al numero 011/4013313.

Massimo Bondì

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium