/ Cronaca

Cronaca | 30 ottobre 2019, 15:45

Ecco la nuova stagione artistica di Grugliasco: tanti appuntamenti da non perdere, da novembre a maggio [FOTO e VIDEO]

Gli spettacoli in cartellone avranno luogo nei teatri Perempruner e Le Serre e spazieranno dalla danza al teatro, dalla musica all’arte circense

Ecco la nuova stagione artistica di Grugliasco: tanti appuntamenti da non perdere, da novembre a maggio [FOTO e VIDEO]

Ieri sera al teatro Perempruner di Grugliasco per la prima volta è stata presentata la stagione del Cirko Vertigo dal suo direttore artistico Paolo Stratta: già la conferenza stampa stessa è stata pensata come uno spettacolo, poiché ha messo in scena performance sia del Cirko stesso che della neonata compagnia di danza “Mixit” diretta da Denise Zucca che debutterà il 17 gennaio con “This is mix”.

Il cartellone, che si affianca alla programmazione prevista al Café Muller di Torino, attraversa vari generi transitando dalla danza al teatro, dalla musica all’arte circense. “Si tratta di una stagione – hanno detto il sindaco Roberto Montà e l’assessora alla Cultura Emanuela Guarino – che si annuncia interessante sia per la sua multidisciplinarietà che per i nomi di valenza nazionale ed internazionale accanto ai quali si affiancano nomi giovani, portatori di arte nuova che siamo fieri di ospitare e di aiutare a crescere”.



Si comincia il 16 e 17 novembre con “Inbox” della compagnia Soralino, trasposizione domestica del mito di Sisifo; il 23 sarà la volta di “Torino/Lione, la nuova musica interterrestre” di e con Folkestra e Folkoro, un concerto che trae spunto dagli stretti e storici legami fra Torino e la regione Rhones-Alpes; dal 26 dicembre al 6 gennaio il “Vertigo Christmas Show” di Paolo Stratta e Luisella Tamietto; il 31 gennaio “Houdini, il più grande mago del mondo” di e con Marco Berry; cinque appuntamenti distribuiti tra febbraio e marzo andranno in scena i “Match d’improvvisazione teatrale; il 2 febbraio “Perempruner Kabaret, cabaret di circo contemporaneo”; l’8 “Oh oh” di e con Camilla Pessi e Simone Fassari, è un lavoro che s’iscrive nella tradizione del clown; il 22 “125 Bpm” di e con Jean Baptiste André e Robin Leo; il 7 marzo “A spasso con Neri” di e con Neri Marcorè; il 20 “Pierino il lupo” con la voce narrante di Bruno Gambarotta; il 21 “Le projet F” di Stefan Hort in prima nazionale; il 4 aprile “Impromptu” con gli artisti di Cirko Vertigo; il 19 “Chi perde, perde” di e con Luisella Tamietto; il 9 maggio “Exit”; il 16 chiuderà la programmazione “Chiedimi se sono di turno” di e con Giacomo Poretti.

“La stagione – ha spiegato Stratta – nasce nel segno del dialogo e della ricerca approfondendo la linea tracciata lo scorso anno per offrire nuove chiavi d’interpretazione e modalità di riflessione intorno ai grandi temi che la società impone, soffermandosi sull’attenzione verso l’altro, sull’incontro con culture diverse e su nuovi percorsi dell’anima che, insieme al corpo, ridisegnano sul palco visioni e vie d’uscita dall’ovvio. Tengo a dire anche che senza Grugliasco, che ci ha accolti più di 15 anni fa, Cirko Vertigo non esisterebbe”.

Una stagione pensata con un’attenzione particolare rivolta alle associazioni e cittadini grugliaschesi per i quali sono previste agevolazioni economiche sul prezzo del biglietto; gli spettacoli avranno luogo sia al teatro Perempruner di piazza Matteotti che al teatro Le Serre all’interno del parco culturale omonimo il cui presidente Antonio Marzola era presente insieme al direttore Marco Cucchietti.

Massimo Bondì

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium