/ Attualità

Attualità | 30 ottobre 2019, 20:42

Collegno dichiara guerra alla plastica e la mette al bando

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità l’abbandono della plastica in tutti locali e le forniture comunali

Collegno dichiara guerra alla plastica e la mette al bando

La città di Collegno è ufficialmente Plastic Free. Con la sottoscrizione della campagna nazionale e le direttive del Ministero dell’Ambiente, il comune ha detto addio alla plastica, abbandonando progressivamente il suo utilizzo da tutti i locali e le forniture comunali. 

“Collegno ha dichiarato guerra agli imballaggi e alle plastiche monouso - ha affermato l’assessore Enrico Manfredi -, attraverso una serie di impegni nei prossimi anni che porteranno l’amministrazione comunale a eliminare la plastica da tutte le sedi istituzionali, dalle società partecipate e a sensibilizzare gli organizzatori di fiere ed eventi pubblici a ridurre il più possibile l’uso di stoviglie e materiali usa e getta”.

Un’azione, approvata all’unanimità dal consiglio comunale, che punta a favorire e implementare sane abitudini di sostenibilità ambientale,  portando avanti un’idea già messa in campo nel mese di settembre, quando, in occasione della Giornata Internazionale della Pace, era stata consegnata agli studenti collegnesi riuniti al Parco Dalla Chiesa una borraccia rossa in acciaio, per promuovere l’utilizzo dell’acqua di rete. 

“La città di Collegno vuole fare la propria parte in un processo più ampio che porterà l’Italia e l’Europa verso un modello economico di tipo circolare - ha sottolineato il sindaco Francesco Casciano -, ne abbiamo bisogno sia per contrastare l’inquinamento e il cambiamento climatico sia per promuovere nuovo lavoro”. 

Diana Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium