/ Eventi

Eventi | 12 ottobre 2019, 12:57

Con la “Settimana del Pianeta Terra” l’Italia scopre le Geoscienze, ecco gli appuntamenti nel Torinese

In provincia di Torino escursioni per conoscere e apprezzare il patrimonio naturale, ma sempre all’insegna del Turismo lento, interagendo con le comunità ospitanti e valorizzando le particolarità del territorio.

Con la “Settimana del Pianeta Terra” l’Italia scopre le Geoscienze, ecco gli appuntamenti nel Torinese

Anche quest’anno si rinnoverà l’appuntamento con la "Settimana del Pianeta Terra - L'Italia alla scoperta delle Geoscienze - Una società più informata è una società più coinvolta”.

Si tratta di un Festival scientifico che dal 2012 coinvolge tutta l’Italia con iniziative ed eventi come escursioni, passeggiate nei centri urbani e storici, porte aperte nei musei e nei centri di ricerca, visite guidate, esposizioni, laboratori didattici e sperimentali per bambini e ragazzi, attività musicali e artistiche, degustazioni conviviali, conferenze, convegni, workshop, tavole rotonde.

Insomma, ce ne sarà per tutti i gusti, ma sempre con il chiaro obiettivo di diffondere la cultura scientifica nel nostro Paese e di promuovere il rispetto per l’ambiente e la cura per il territorio senza trascurare però i rischi a cui siamo quotidianamente esposti, spesso a causa di un comportamento inadeguato. L’Italia, del resto, si presta ad un’offerta così ricca di proposte grazie al suo straordinario paesaggio fatto di montagne e ghiacciai, grandi laghi, fiumi, colline, coste, isole, vulcani. E non bisogna dimenticare la particolare attenzione che la Settimana del Pianeta Terra ha sempre avuto per il nostro patrimonio geologico, ancora poco valorizzato, ma di notevole pregio

I Geoeventi sono organizzati da università e scuole, enti di ricerca, enti locali, associazioni culturali e scientifiche, parchi e musei e mondo professionale. La kermesse lo scorso anno ha coinvolto ben

80 mila persone e quest’anno ci si attende di replicarne il successo.

Anche il Piemonte offrirà una ricca rosa di possibilità anche in provincia di Torino.

Domenica13 e domenica 20 ottobre si potrà conoscere, attraverso una geo- escursione, di bassa-media difficoltà, di circa 6 ore, il Complesso Ultrabasico di Lanzo: un frammento di mantello terrestre nell’area pre-alpina torinese, di facile accesso e di grande interesse scientifico. Sarà possibile osservare le tracce della storia geologica delle Alpi: dall’apertura dell’Oceano Ligure-Piemontese all’orogenesi alpina, fino alle tracce delle glaciazioni quaternarie. L’iniziativa è gratuita ed è organizzata da Arpa Piemonte. Si partirà alle ore 9:30 da Caselette (To) in piazza Cays. (Per partecipare contattare Luca Paro, 335 760 4652 geologia@arpa.piemonte.it)

Ancora domenica 13 si potrà visitare la zona dei Laghi dell’Anfiteatro Morenico d’Ivrea, passeggiando tra i sentieri che collegano questi bacini di origine glaciale. I partecipanti ammireranno il Lago Sirio, caratterizzato dalle cosiddette “Terre Ballerine”, una ex-torbiera il cui terreno elastico ondeggia sotto i passi di chi vi cammina.  Si proseguirà poi verso il Lago Pistono, tra vigneti e boschi di castagno. Il costo dell’escursione è di 15 euro

(Per partecipare contattare Rino Brancato e Marco Terenzi

0172412010 craveri@comune.bra.cn.it http://www.museocraveri.it)

   Domenica 20 ottobre l’escursione si svolgerà nel settore laterale sinistro dell’anfiteatro Morenico di Ivrea, dove sono conservate morene risalenti a tutte le glaciazioni del Quaternario.

Lungo l’itinerario si incontreranno vari stagni ospitati in depressioni di origine glaciale. Si partirà da Scalveis (Chiaverano, To) alle ore 9.45. Il costo per partecipare è di 2 euro. (Per prenotare contattare Franco Gimnoti 338 9014515 franco.gianotti@unito.it)

 

Il programma dei singoli Geoeventi si può consultare sul sito http://www.settimanaterra.org

 

 

Maria La Calce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium