/ Sanità

Sanità | 04 ottobre 2019, 16:14

A Rivoli è tutto pronto al cambio: dal 21 ottobre le attività del Poliambulatorio "traslocano" in ospedale [FOTO]

Nuovi spazi all'avanguardia per le attività di Cardiologia, Dermatologia, Otorinolaringoiatria, Urologia, Neurologia, Geriatria e Neuropsichiatria infantile, distribuite tra il primo e l'ottavo piano. Visite ed esami si prenoteranno sempre in via Piave

A Rivoli è tutto pronto al cambio: dal 21 ottobre le attività del Poliambulatorio "traslocano" in ospedale [FOTO]

Cambiamenti in corso presso l'ospedale di Rivoli. Da lunedì 21 ottobre, infatti, le attività ambulatoriali specialistiche ospitate nel Poliambulatorio di via Piave si trasferiranno all’interno del nosocomio di via Rivalta, in spazi più moderni, adeguati alle esigenze di pazienti e operatori sanitari e già completamente attrezzati.

Lo spostamento, già previsto nell’ambito di un piano di riorganizzazione dei servizi a Rivoli che l’Asl To3 sta portando avanti da anni, non intaccherà in alcun modo l’erogazione delle prestazioni, che saranno mantenute con le stesse modalità e gli stessi orari oggi in vigore.

In particolare, sono sette le attività ambulatoriali che troveranno collocazione nell’ospedale di Rivoli: Cardiologia, Dermatologia, Otorinolaringoiatria e Urologia al primo piano (in spazi contigui alle analoghe attività ospedaliere attualmente presenti, in modo da semplificare l’accesso agli utenti), Neurologia, Geriatria e Neuropsichiatria infantile all’ottavo piano, in locali appena ristrutturati.

Nulla cambierà invece per quanto riguarda la prenotazione di esami e visite, che resterà nella sede di via Piave e in tutti gli altri Centri di prenotazione distribuiti sul territorio dell’Asl.

“Abbiamo accelerato un piano che era già stato predisposto da tempo, con l’obiettivo di dotare queste importanti attività specialistiche di spazi più adeguati, migliorando i servizi per i cittadini e le condizioni di lavoro per gli operatori – spiega il Direttore generale dell’Asl To3 Flavio Boraso -. Collocare queste attività all’interno dell’ospedale permetterà inoltre una più efficace integrazione fra area ospedaliera e area territoriale, e dunque l’attivazione di percorsi di cura più completi, con una migliore presa in carico dei pazienti”.

È, in sostanza, il primo passo della ricollocazione totale delle attività oggi erogate nel Poliambulatorio di via Piave, le cui modalità sono allo studio dell’Asl To3 e dell’amministrazione comunale di Rivoli. All’interno di questo piano è prevista anche la creazione della Casa della Salute, i cui lavori saranno a carico del Comune.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium