/ Cronaca

Cronaca | 03 ottobre 2019, 14:33

Grugliasco, corso gratuito per assistenti familiari alla Casa Cottolengo di via Perotti

È rivolto a tutti coloro che si prendono cura dei propri cari, al proprio domicilio o in una struttura, ed anche a chi pensa di averne bisogno in futuro. Fino al 14 dicembre

Grugliasco, corso gratuito per assistenti familiari alla Casa Cottolengo di via Perotti

Casa Cottolengo organizza un corso gratuito per assistenti familiari nella sede della cooperativa Gruppo Arco di via Perotti a Grugliasco: è diviso in tre moduli ed è rivolto a tutti coloro che si prendono cura dei propri cari, al proprio domicilio o in una struttura, ed anche a chi pensa di averne bisogno in futuro.

Per assistente familiare s’intende chi aiuta, a titolo gratuito nella vita quotidiana, un proprio congiunto non autosufficiente, con problematiche dovute ad anzianità, disabilità od eventuali patologie: viene in tal modo offerta la possibilità di un sostegno con personale qualificato a trattare argomenti sulle patologie degli anziani. Ogni incontro durerà due ore, dalle 10 alle 12, e sarà caratterizzato da una relazione tecnica e da un confronto guidato sui vari temi.

Dopodomani “Le patologie geriatriche prevalenti delle persone anziane” col primario di geriatria Sergio Cabodi; il 19 “L’importanza dell’alimentazione nell’anziano” col geriatra Sergio Sgambetterra; il 9 novembre “Il primo soccorso e la sicurezza domestica” col dottor Marcello Mazzù e l’ingegnere Maurizio Teppati Losè; il 16 “Il sistema dei servizi sanitari e socio territoriali: la presa in carico nel sistema socio sanitario” la responsabile cure domiciliari AslTo3 Maria Beatrice Luzzi e Chiara Ronco del Cisap; il 30 “La tutela legale dell’anziano: l’assistente familiare come datore di lavoro” con Elena Violante del Tribunale di Torino e referente dell’Acli Torino.

Chiuderà il corso un incontro conclusivo il 14 dicembre dal titolo “Ruolo, valore lavoro cura: le relazioni sul territorio e la comunicazione nella cura” con Valentina Rosina del Cisap e con la dirigente del Comune Roberta Candela. Sarà infine possibile avviare dei gruppi di mutuo aiuto proseguendo con incontri mensili sempre di due ore guidati da esperti. Per accedere ad ulteriori informazioni e per iscriversi occorre telefonare al numero 388/1062248.

Massimo Bondì

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium