/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 02 ottobre 2019, 20:51

Da Grom a Dipinti di Pane, la città di Collegno si dedica alle idee imprenditoriali sul territorio

Sono cinque le attività partite negli ultimi anni grazie ai bandi di palazzo civico. Casciano: "Siamo sempre stati connessi allo sviluppo economico e cerchiamo di essere vicini alle persone"

Da Grom a Dipinti di Pane, la città di Collegno si dedica alle idee imprenditoriali sul territorio

Accompagnare i cittadini nell’avvio di un’impresa. È questo lo scopo dei bandi, presentati dalla città di Collegno, che vogliono creare opportunità per premiare le idee imprenditoriali di chi ha come sogno nel cassetto di avviare una propria impresa.

Sono cinque le attività partite negli ultimi anni nella città di Collegno grazie a questi bandi, in cui si inseriscono anche sei in fase di start up. Un esempio è Dipinti di Pane, la cui titolare Laura Cavallo ha potuto beneficiare di un premio di 7mila euro del comune di Collegno che ha ritenuto valida la sua idea di impresa.

“La nostra città è sempre stata connessa allo sviluppo economico e, attraverso queste politiche, cerchiamo di essere vicini alle persone – ha commentato il sindaco Francesco Casciano -. Se hai qualcuno che ti accompagna è più semplice trovare un percorso lineare. Avere dei professionisti che ti seguono è una grande opportunità”.

Dall’esperienza del colosso Grom, nato con il Mip, Collegno e la Città Metropolitana vanno incontro alle nuove imprese, partendo da una fase di accompagnamento e di tutoraggio, fino all’apertura effettiva. “L’obiettivo è fare in modo che l’impresa nasca e possa resistere, creando anche opportunità sul territorio”, ha dichiarato il consigliere delegato di Città Metropolitana di Torino Dimitri De Vita.

E tra il Mip e il Mip al TOP trova posto anche Imprenditori in Collegno, la cui fase di presentazione dei progetti si concluderà il 29 novembre, che prevede un supporto pari a 7mila euro per un massimo di cinque idee imprenditoriali. “Inizia a trasformarsi in una modalità stabile – ha sostenuto il vicesindaco e assessore alle politiche del lavoro Antonio Garruto, che ha spiegato l’idea dietro “Imprenditori in Collegno -. I nostri uffici sono disponibili per chiarimenti rispetto al bando. Cogliete questa opportunità”.

Diana Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium