/ Cronaca

Cronaca | 29 settembre 2019, 08:15

Muore per shock anafilattico dopo un intervento all'ospedale di Rivoli

A perdere la vita un 40enne. Boraso:"Il paziente non ha dichiarato nessuna allergia e aveva già assunto in precedenza lo stesso antibiotico, che gli è stato somministrato"

Muore per shock anafilattico dopo un intervento all'ospedale di Rivoli

Arresto cardiaco legato ad uno shock anafilattico: è questo il motivo di un decesso di 40enne morto a poche ore da un’operazione chirurgica all’ospedale di Rivoli. Giovedì mattina l’uomo, padre di tre figli, si è sottoposto ad un intervento di rinoplastica e tonsillectomia riuscito: nel pomeriggio il decesso.

L’ospedale ora ha aperto un’indagine interna per fare chiarezza, ma come precisa il direttore sanitario dell’Asl To3 Flavio Boraso “non c’è alcuna relazione tra l’operazione e la morte del paziente. Il medico lo ha visitato un’ora prima e le sue condizioni erano buone”. “Abbiamo chiesto l’autopsia -prosegue Boraso – per capire le cause della morte: si tratta di un arresto cardiaco per shock anafilattico. Il paziente non ha dichiarato nessuna allergia e aveva già assunto in precedenza lo stesso antibiotico, che gli è stato somministrato”.

Ad intervenire anche il Primario di rianimazione dell’ospedale di Rivoli Michele Grio, che spiega come “il personale sanitario del reparto sia intervenuto subito attivando le procedure di emergenza”. In un primo momento l’equipe non è riuscita a capire subito la causa dello shock perché non c’erano sanguinamenti.

“Il paziente -spiega Grillo - è stato sottoposto subito alle manovre di rianimazione cardiopolmonare: abbiamo poi fatto un prelievo per un esame dal quale è emerso lo shock anafilattico”.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium