/ Cronaca

Cronaca | 29 settembre 2019, 18:11

Grugliasco, l’associazione “La casa Sicilia” compie dieci anni e li festeggia sul palco del teatro Le Serre [FOTO e VIDEO]

L’organizzatore Gianni Sanfilippo: “Per tutti noi questa è stata ed è una storia di persone: che sono arrivate, si sono fermate e dato vita all’associazione”

Grugliasco, l’associazione “La casa Sicilia” compie dieci anni e li festeggia sul palco del teatro Le Serre [FOTO e VIDEO]

Alla luce della giornata internazionale odierna dedicata ai migranti durante la quale Papa Francesco ha detto “Evitiamo la globalizzazione dell’indifferenza”, la serata di ieri al teatro Le Serre di Grugliasco acquisisce un sapore particolare che va oltre la celebrazione dei dieci anni di vita dell’associazione culturale “La casa Sicilia”.



“Anche se nella nostra storia abbiamo sempre dovuto guardare avanti per adattare il cammino alle nuove necessità – ha spiegato il moderatore ed organizzatore Gianni Sanfilippo – se ci voltiamo indietro ci rendiamo conto che sono cambiate le persone ed i riferimenti ma l’obiettivo è sempre rimasto quello di costituire e rappresentare l’altra faccia della nostra Sicilia. Per tutti noi questa è stata ed è una storia di persone: che sono arrivate, si sono fermate, chi poco e chi a lungo: sono state molte quelle presenti e vicine alla vita dell’associazione che in questi anni ci hanno in vario modo sostenuto ed incoraggiato, e questa ricorrenza è dedicata a loro, per riconfermare il senso di un cammino che continuiamo ancora oggi a percorrere tutti insieme”.

Un video rievocativo ha dato avvio all’evento riavvolgendo il nastro di questa prima decade d’attività dell’associazione; dopodiché sono state consegnate delle targhe ai soci fondatori ed a tutti i membri del direttivo che hanno contribuito, a vario titolo, al suo cammino. “Dieci anni di tempo e passione conditi dalla profondità di ragionamento intorno alla terra da cui provenite – ha detto il sindaco Roberto Montà – ed a tante cose realizzate delle quali vi va dato merito; la forza e i valori, uniti al desiderio di riscatto, ci hanno insegnato ad amare la Sicilia, è stato per tutti un viaggio culturale fatto d’impegno e partecipazione. Sono pagine che ci riguardano tutti ed è un tragitto che non s’interrompe oggi, anzi, sono certo che per il 20° compleanno ci vorrà un palco più grande: non siete soli e la strada della memoria appartiene a tutti”.

Al termine della consegna delle targhe è andato in scena lo spettacolo “Storie di terroni”, un racconto concerto di Gioacchino Marsala con Mariella Voglino e Mario Gagliardi, Katya Yarmanava (violino), Germana Canali (voce), Marzio Gaudenti (basso), Gino Cristallo (percussioni), Pino Carlucci (chitarra e voce) e Massimo Marsala (tastiera e voce). Ad un certo punto il palco ha accolto una famiglia proveniente dal Mali, “non era previsto dalla scaletta ma ho voluto invitarli perché sono i terroni di oggi” ha commentato Marsala.

Massimo Bondì

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium