/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 29 agosto 2019, 10:12

La "rivoluzione" su due pedali continua: la Bicipolitana si allunga e avvicina Collegno a Torino e alle altre città

Presto sarà completato il tratto sul lato Nord del cavalcaferrovia e la pista gemella sul lato Sud, insieme ai controviali che collegano Borgata Paradiso. Nuovo cantiere su corso Francia, tra via Adua e viale Gramsci

La "rivoluzione" su due pedali continua: la Bicipolitana si allunga e avvicina Collegno a Torino e alle altre città

La Bicipolitana si allunga, accorciando le distanze. Attraversare Collegno sarà ancora più veloce su due ruote, perché verrà completata la pista ciclabile sul lato nord del cavalcaferrovia, realizzata la pista gemella sul tratto sud del corso Francia e completati i controviali che collegano il cavalcavia a Torino in zona Borgata Paradiso attraverso la condivisione dei percorsi ciclabili e automobilistici in zona 30. Partono, infatti, i lavori del nuovo cantiere sul corso Francia, nel tratto compreso tra via Adua e viale Gramsci.

“L’asse ciclopedonale sul cavalcavia di corso Francia consente ora di percorrere, in sicurezza, uno dei punti critici del tragitto casa-lavoro per chi si sposta in bicicletta tra Torino e Collegno”, ha sottolineato il bike influencer Diego Vezza.

La Bicipolitana permetterà, dunque , di attraversare in bici luoghi come i poli scolastici e universitari di Grugliasco e Collegno e il mercato di Santa Maria, consentendo anche l’interscambio con sette fermate del pullman e tre fermate della metropolitana. “La linea 5 della Bicipolitana completa garantirà accessibilità ciclistica diretta a circa 4000 collegnesi e 1522 addetti che ogni giorno effettuano più di 1400 spostamenti per studio o lavoro lungo il percorso, la sfida – afferma il sindaco Francesco Casciano - è di trasferire il 10% di questi movimenti sulle due ruote. I benefici economici sociali generati sono stimati per ciclista pari a 106€ all’anno”.

Un incentivo alla mobilità sostenibile, dunque, reso possibile grazie ai fondi ottenuti dal comune che ha vinto il Bando Regionale del 2017. “L’obiettivo è la connessione ciclabile della Città con percorsi sicuri per tutti – afferma l’Assessore alla qualità della Città, Gianluca Treccarichi -. I collegnesi potranno scegliere con comodità e semplicità se utilizzare, la futura i mezzi pubblici, la metro, il treno o la bicicletta per i propri spostamenti quotidiani, soprattutto per andare a scuola o al lavoro, in alternativa all’auto. Questo nuovo tratto ciclabile è un tassello fondamentale della rete ciclabile della Bicipolitana di Collegno. Il percorso oggetto di questo intervento sarà lungo 2 km per un costo complessivo di 250.000 euro di cui 80.000 derivano dal contributo statale attribuito dalla Regione Piemonte alla Città di Collegno. Corso Francia fa parte della Linea 5 della Bicipolitana che sarà lunga4 Km, con un tempo medio di percorrenza di 15 minuti, che consentirà la ciclabilità su Collegno da Rivoli a Torino”.

Diana Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium