/ Cronaca

Cronaca | 28 agosto 2019, 07:42

Alpignano: continua l'agonia di villa Govean, abbandonata dal 2015

Le proposte dei Cinquestelle per rivalorizzare la bella casa patrizia con torre merlata e grande parco con piante secolari

Alpignano: continua l'agonia di villa Govean, abbandonata dal 2015

Nel 2015, in esecuzione della determinazione n.320, l'Amministrazione Comunale di Alpignano guidata a quel tempo dal sindaco Gianni Da Ronco, al fine di reperire risorse finanziarie dai beni immobili di proprietà nonché razionalizzare l'utilizzo del patrimonio immobiliare, dispose un bando di gara con l’intenzione di concedere in locazione per sei anni l’uso dei locali posti ai piani terra e primo di Villa Govean.

Si tratta una bella villa patrizia con annessa torre merlata ed un imponente parco di piante ornamentali in parte secolari, costruita nella seconda metà dell'ottocento da Felice Govean, fondatore e direttore della "Gazzetta del Popolo" con Giovan Battista Bottero. Govean, da cui appunto prende il nome la villa, morì ad Alpignano il 10 marzo del 1898.

Nello scorso secolo la Villa venne acquistata da Angelo Franceschini, direttore del Collegio Marino di Torino, che nel 1958 la trasformò in un moderno e attrezzato Parco Scuola dotato di convitto per scuola media, ragioneria e geometria.

Nel 1973, passata di proprietà del Comune di Alpignano, divenne scuola media statale nel 1984, mentre l'area circostante fu destinata a parco pubblico dedicato alla memoria di Giuseppe Bellagarda, contadino, autodidatta, consigliere comunale e deputato nel 1920.

Successivamente, fino al 2015, è stata sede di corsi professionali promossi dall’ENAIP Piemonte. Con il bando istituito dall’Amministrazione Comunale in quell’anno, non si ebbe modo di procedere all’aggiudicazione dell’appalto in quanto non pervenne nessuna offerta. Purtroppo da quasi cinque anni è dismessa e lasciata tristemente all’abbandono. Per il Movimento Cinque Stelle di Alpignano è “una vera mancanza lasciare dismesso un immobile di rilevanza storico-culturale come Villa Govean”. Per i consiglieri Pentastellati la Villa potrebbe essere recuperata e destinata alle attività precedentemente preposte di corsi professionali, ora trasferite alla sede di Rivoli. “Si potrebbe destinare anche a sede museale – scrivono in una nota gli attivisti del M5S - magari proprio dedicata a Govean e alla Gazzetta del Popolo” così da inserirla in un percorso turistico da legare alle altre realtà storiche della Città. Non per ultimo ci sarebbe anche la proposta, visti ampi spazi della struttura e del Parco, di collocare e rendere operativa la Protezione Civile, un tempo operativa ad Alpignano

Paolo Giordanino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium