/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 19 luglio 2019, 10:00

Cresce la produzione floricola in Piemonte... E allora perché non mettere i fiori nel piatto?

Tantissime qualità di fiori possono essere parte integrante di una ricetta e personalizzarla dando gusto, colore e, soprattutto, quel tocco di classe che nelle filosofie del “modern cooking” è sempre più richiesto

Cresce la produzione floricola in Piemonte... E allora perché non mettere i fiori nel piatto?

Il Piemonte, come del resto tutta l’Italia, può vantare una antica e nobilissima tradizione nel campo delle coltivazioni floreali. Sono oltre 700 le aziende agricole attive in tutta la regione che si occupano di vivai, coltivazione, ricerca tecnologica nella produzione, distribuzione e vendita: un “piccolo universo” fatto di profumi e di colori, interamente dedicato al patrimonio floricolo locale.

Dalla primavera all’estate a livello regionale si moltiplicano eventi, fiere e mostre-mercato dedicati a questo “oro” fatto di petali. Per non parlare delle grandi feste e tradizioni dei “Comuni fioriti”.

Le camelie, le gardenie, i gerani, le primule, le gerbere, le ortensie e i ciclamini, i crisantemi e le begonie, sono soltanto alcuni piccoli esempi della vastissima biodiversità coltivata in tutto il Piemonte.

Il fiore è bello, dà colore, è simbolo di vita. In quest’ottica viene normalmente associato all’idea di addobbo, sia per feste religiose, come battesimi e matrimoni, sia in eventi culturali, ad esempio sotto il palco dei concerti di musica classica o lirica.

Ma anche la buona cucina è simbolo di vita, di gioia e di rinascita. Quindi, avete mai pensato all’idea di mettere i fiori nel piatto?

No, non come semplice decorazione simpatica in un angolino. Tantissime qualità di fiori si possono mangiare, possono essere parte integrante di una ricetta e personalizzarla dando gusto, colore e, soprattutto, quel tocco di classe che nelle filosofie del “modern cooking” è sempre più richiesto.

“Chef con i fiori” non ci si improvvisa, ma per saper gestire con sapienza questa vera e propria arte si stanno moltiplicando i seminari, i dibattiti, gli incontri e gli show-cooking dedicati a trucchi e segreti della cucina con fiori eduli.

Sei un ristoratore?

‘Mangiare i Fiori’ è un format registrato sul mercato Italia ed Europa che offre a ristoratori la possibilità di organizzare una serata esclusiva.

Il format può essere acquistato dal ristoratore con una fee di utilizzo mensile o annuale (licenza), oppure organizzato in partecipazione con la nostra azienda.

Il ristoratore è seguito passo a passo nella realizzazione della serata (ricette, video tutoria sino alla presenza di uno Chef dedicato se necessario) ed a seconda delle formule a cui aderisce anche nell’affiancamento allo storytelling (attività giornalistica divulgativa) ed anche nella gestione della fase pubblicitaria per la vendita della Cena.

Visita il sito www.mangiareifiori.it e contattaci alla mail info@mangiareifiori.it per poter verificare insieme le opportunità riservate.




ip

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium