/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 17 maggio 2019, 14:27

Grugliasco, il 2 giugno arriva il 36esimo Palio della Gru, ma si comincia già il 28 maggio

Tre le principali novità di questa edizione: la possibilità di fare del bene acquistando i ‘Braccialetti del palio’, la prima edizione del ‘Palio dei piccoli’ e la ‘Cena del palio’

Grugliasco, il 2 giugno arriva il 36esimo Palio della Gru, ma si comincia già il 28 maggio

Il 36° Palio della Gru è in arrivo, la più attesa manifestazione dell’anno planerà a Grugliasco il 2 giugno ma il programma prevede eventi già a partire dal 28 maggio: nacque insieme all’associazione Cojtà Gruliascheisa che lo ideò nel 1984 ed è ormai da alcuni anni inserito tra gli appuntamenti di maggior rilievo ed interesse sia storico che turistico della Città Metropolitana e della Regione Piemonte che lo patrocinano.

Sono tre le principali novità di questa edizione: innanzitutto la possibilità di fare del bene acquistando i ‘Braccialetti del palio’ con i colori delle sette borgate grugliaschesi e della Cojtà, l’intero ricavato sarà integralmente destinato in beneficenza per progetti concreti del territorio a supporto di persone e famiglie in difficoltà. La prima edizione del ‘Palio dei piccoli’ nel parco culturale Le Serre il 1° giugno alle 17.30 grazie alla collaborazione con l’associazione “Grugliaschiamo” che vedrà sette squadre di bambini in rappresentanza delle borgate che si sfideranno in una breve corsa a staffetta portando un testimone raffigurante un simbolo di Grugliasco. Ed infine, sempre il 1° giungo, verrà consumata la ‘Cena del palio’ nelle piazze 66 Martiri e Matteotti che, grazie alla collaborazione con GrugliascoGiovani, permetterà a chiunque di trascorrere una serata condividendo la festa con tutta la città tra canti, musica, intrattenimenti vari e indossando i colori dei borghi.

Un ulteriore appuntamento nel pomeriggio del 1° giugno, grazie al successo riscosso lo scorso anno, sarà il giro per ville e luoghi storici di Grugliasco con intrattenimento a cura del gruppo teatrale “I viandanti” della Cojtà che hanno anche scritto i testi e che faranno da ciceroni in un tour a piedi alla scoperta dei luoghi identitari della vecchia Grugliasco. Ma si comincerà già il 28 maggio alle 20.30 con la rievocazione storica dell’arrivo della statua di san Rocco e la sfilata che prenderà avvio dalla chiesa di santa Maria e procederà fino alla Cappella di san Rocco. Per accedere ad ulteriori informazioni occorre 345/8902198 oppure scrivere all'indirizzo cojtà@libero.it mentre per prenotare c'è lo 011/4013043.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium