/ Politica

Politica | 11 maggio 2019, 08:01

Alessandro Brescia (Italia in Comune): "Il problema dell'altro è uguale al mio: uscirne insieme è politica"

Dopo l'esperienza in assessorato nel Comune di Venaria, Brescia ha scelto Italia in Comune per le prossime elezioni: "Ci metto la faccia nell'arginare la narrazione fallace di Salvini e alleati"

Alessandro Brescia (Italia in Comune): "Il problema dell'altro è uguale al mio: uscirne insieme è politica"

Alessandro Brescia, 45 anni, dopo un'esperienza ventennale nella Pastorale giovanile dei Salesiani del Piemonte, e i precedenti incarichi come Assessore al Bilancio, alle Politiche Giovanili e allo Sport del Comune di Venaria, ha scelto di candidarsi alle prossime elezioni regionali con Italia in Comune.

"La mia passione per la politica - spiega - è nata durante gli anni dell’università. Era il 1992, anno in cui successe di tutto nel nostro Paese, e mi capitarono per le mani gli 'Scritti corsari' di Pasolini. Da allora continuo a credere, come diceva don Milani, che il problema degli altri è uguale al mio, e sortirne insieme è la politica".

"Mi candido - afferma - perché credo ancora, nonostante tutto, nella politica, e penso sia doveroso mettere l’esperienza maturata, sia sul lavoro che a Venaria, in questo servizio. Mi sembra ancor più doveroso metterci la faccia per arginare la narrazione farlocca e pericolosa di Salvini e i suoi alleati, che mirano a disgregare il tessuto sociale e i principi fondanti il vivere comune".

CPE

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium