/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 17 aprile 2019, 14:19

“Grugliasco è di chi se ne prende cura” giunge alla 3^ edizione e rilancia aumentando le attività per valorizzare i volontari

L’assessora Martino: “E’ necessario dare spazio al volontariato giovanile aiutandolo ad essere più visibile e contagioso sul territorio mettendo in campo azioni concrete”

“Grugliasco è di chi se ne prende cura” giunge alla 3^ edizione e rilancia aumentando le attività per valorizzare i volontari

Torna “Grugliasco è di chi se ne prende cura” che giunge alla sua terza edizione: organizzato dall’associazione “Go”, che gestisce l’oratorio riconsegnato alla città dopo il restauro terminato l’estate scorsa, è parte integrante del progetto “GrugliascoGiovani” dell’assessorato alle Politiche giovanili; un’iniziativa che chiama in causa e coinvolge tutti nelle attività dedicate alla valorizzazione del volontariato, in particolar modo i giovani volontari ed i ragazzi impegnati nell’alternanza scuola–lavoro.

“Il punto di partenza – spiega l’assessora Elisa Martino – delinea il percorso da sviluppare: è necessario dare spazio al volontariato giovanile aiutandolo ad essere più visibile e contagioso sul territorio. Invogliare i giovani è un’azione politica forte perché significa prendere in carico delle responsabilità, rivendicare un’idea nuova di mondo a dimensione cittadina nel quale solidarietà e gratuità siano una prospettiva di crescita del benessere comune, in contrapposizione alle logiche più comuni legate esclusivamente all’interesse personale ed economico. E’ per tutti l’occasione di conoscere il nutrito movimento dei volontari e l’energia di tanti ragazzi impegnati in progetti che vanno dal doposcuola ai pomeriggi in bottega, dalle fiabe animate alle attività di animazione al Cottolengo: azioni concrete messe in campo in favore della cittadinanza attiva ed in collaborazione con le associazioni”.

Il primo progetto è “Comunicazione e network” ideato da alcuni giovani peer informator che, grazie all’ausilio delle operatrici di GrugliascoGiovani, cercano di dare più visibilità al mondo del volontariato cittadino condividendo attività, eventi, formazioni ed informazioni; è facile rimanere aggiornati grazie alle pagine facebook, instagram e youtube. “Siamo ragazzi comuni – dicono – che hanno scelto di dare un contributo alla città in cui vivono con l’obiettivo di far conoscere a tutti il volontariato sperando d’influenzare i nostri coetanei, e non solo, allo scopo di condividere le conoscenze personali perché mentre si lavora non si smette mai d’imparare cose nuove. Invitiamo tutti a dare un’occhiata alla nostra pagina sui social e soprattutto di guardare il video dell’anno scorso ‘Grugliasco è di chi se ne prende cura’ sul canale youtube di GrugliascoGiovani per capire meglio cosa facciamo e come”.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium