/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 15 aprile 2019, 13:57

Grugliasco, “Let’s study: aula studio autogestita”: parte da sei studenti il progetto sperimentale a borgata Paradiso

L’assessora Martino: “La comunità è il futuro e questo progetto rappresenta lo sforzo di contribuire a creare occasioni di crescita e valorizzazione del territorio”

Grugliasco, “Let’s study: aula studio autogestita”: parte da sei studenti il progetto sperimentale a borgata Paradiso

Pare che studiare nei fine settimana per gli studenti di Grugliasco sia un’ardua impresa perché le aule sono distanti e prese d’assalto: è dall’esigenza di risolvere questo problema che nasce l’idea di sei giovani grugliaschesi di chiedere al Comune uno spazio da gestire in autonomia insieme agli altri studenti del territorio che consenta loro di studiare senza ostacoli logistici; prende così avvio il progetto sperimentale “Let’s study: aula studio autogestita”.

L’assessorato alle Politiche giovanili, attraverso il programma GrugliascoGiovani, li ha accompagnati nell’organizzazione dell’iniziativa sostenendoli nella progettazione dell’idea, nella costituzione del gruppo informale, nella redazione di regole e nella ricerca di un luogo adeguato. Il progetto parte in forma sperimentale ogni domenica, da aprile a giugno, nella sede dell’associazione di borgata Paradiso in via san Gregorio Magno che mette gratuitamente a disposizione i propri locali permettendo loro di sperimentare l’aula studio cittadina semplicemente sottoscrivendo un impegno di corresponsabilità per alimentare l’autogestione.

“I posti sono solo quindici – ha detto l’assessora Elisa Martino – ma attraverso una piattaforma informatica sarà possibile riservare la propria postazione: la comunità è il futuro ed il progetto rappresenta lo sforzo, attraverso la condivisione di risorse ed esigenze, di contribuire a creare occasioni di crescita e valorizzazione del territorio”. Per accedere a maggiori informazioni e partecipare occorre scrivere una mail all’indirizzo lets.study20199@gmail.com; oltre a ciò chiunque abbia un’idea per la comunità ed intende provare a realizzarla può scrivere a grugliascogiovani@gmail.com.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium