/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | 08 aprile 2019, 16:48

Venaria, le polemiche scandiscono l'attesa per il "brindisi" al nuovo Polo sanitario

Asl To3 e Regione hanno fissato l'appuntamento per mercoledì 10 aprile, con visita alla struttura. Ma il sindaco Falcone punge: "Non vorrei che sembrasse un'inaugurazione: mancano arredi, macchinari, collegamenti e parcheggi"

Venaria, le polemiche scandiscono l'attesa per il "brindisi" al nuovo Polo sanitario

Si scalda l'atmosfera a Venaria, in vista dell'appuntamento che mercoledì pomeriggio, 10 aprile, porterà a una cerimonia di presentazione dei locali del Nuovo Polo Sanitario. E' infatti fissato per le 14.30 di mercoledì l'appuntamento per un "brindisi benaugurante" da parte di Regione, Scr e Azienda Sanitaria Locale To3. Cui seguirà una visita alla struttura.

Ma proprio il Polo sanitario di Venaria, negli ultimi mesi, è stato oggetto di grandi polemiche politiche, perché attorno a esso mancherebbero le infrastrutture di accesso. Un botta e risposta che ha visto protagonisti, da una parte, la Regione a guida centrosinistra e dall'altra il Comune della Reggia, guidato dal Movimento Cinque stelle, in un continuo rimpallo di responsabilità e di tempistiche disattese. E ovviamente - in questo contesto - l'evento di mercoledì non poteva passare sotto silenzio.

A rilanciare la polemica è il sindaco di Venaria, Roberto Falcone: "Mercoledì sono stato invitato alla «Presentazione dei locali del Nuovo Polo Sanitario di Venaria Reale e ad un brindisi benaugurante» - fa notare non senza una vena di sarcasmo -. Capisco bene le esigenze del momento, di far vedere il lavoro fatto, ma dato che purtroppo c'è il rischio che qualcuno scambi strumentalmente il “brindisi benaugurante” per un’inaugurazione, è d’obbligo chiarire a tutti i cittadini di Venaria e dei Comuni limitrofi che la struttura sanitaria, oggi vuota, entrerà in funzione solo quando l’Asl la riempirà con i macchinari e gli arredi, la Regione provvederà ad attivare il trasporto pubblico nella zona e il Comune completerà il parcheggio".

Tutti eventi di cui non si conosce ancora la data. "A oggi non abbiamo tempistiche certe - prosegue Falcone - perché l’Asl non ha ancora perfezionato la gara per l’acquisto di arredi e macchinari, la Regione nonostante gli incontri a cui hanno partecipato anche altri Comuni, ancora non ha stanziato le risorse per garantire il trasporto pubblico ed in ultimo il Comune di Venaria sta procedendo con l'affidamento alla ditta aggiudicataria dei lavori, che inizieranno verosimilmente a partire dal mese di maggio».

Insomma, un dibattito che non si esaurisce. Ma che sicuramente mercoledì vivrà una nuova puntata. E che questa volta vedrà Regione e AslTo3 prendere la parola.

Massimiliano Sciullo

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium