/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| 17 marzo 2019, 15:57

Tassa di soggiorno non versata da un albergatore di Torino: è peculato

La sentenza depositata dalla Corte di Cassazione: dal 2012 al 2015 oltre 200 mila euro trattenuti dal titolare di due hotel

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

La Corte di Cassazione ha depositato questa settimana le motivazioni della sentenza con cui a luglio aveva confermato la decisione della Corte d'appello di Torino del 6 febbraio 2018 per un albergatore colpevole di peculato. 

Il caso riguarda il gestore di due alberghi del capoluogo piemontese, Roberto Franci, che tra il 2012 e il 2015 non ha versato nelle casse pubbliche più di 200 mila euro. 

Nel corso del processo l'albergatore ha sostenuto di aver commesso l'errore in buona fede, ma in realtà comunicava ogni trimestre gli importi agli uffici comunali per poi trattenere il denaro.

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium