/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 11 marzo 2019, 14:19

Pianezza, un convegno per ricordare la figura di Camillo Brero

Poeta, letterato e grande amante della cultura piemontese, se n'è andato un anno fa. Tanti i piemontesisti che hanno voluto celebrarne la figura e la rilevanza culturale

Pianezza, un convegno per ricordare la figura di Camillo Brero

Un anno fa se n'è andato Camillo Brero, poligrafo, poeta, letterato e maestro di civiltà per il mondo delle lettere piemontesi. Autore di ben sette volumi di liriche, altrettanti di prose d’arte, di storie letterarie, grammatiche, dizionari, fiabe, breviari di cultura, la sua figura è stata ricordata nei giorni scorsi a Pianezza, la sua città, in occasione di un convegno cui hanno partecipato piemontesisti di ogni specialità (lingua, critica letteraria, storia, costumi e usanze) ed ex studenti, docenti di lingua, conoscenti, che a turno ne hanno illustrato le qualità letterarie, umane, filologiche, didattiche.

La Regione Piemonte, che ha riconosciute le doti umane e scientifiche di vero garante ed illustratore della lingua e dell’identità regionale, era rappresentata da Gianna Gancia, che ha sorpreso il numeroso pubblico presente proferendo, nel corso di un brevissimo intervento, parole di commosso elogio alla figura del grande maestro scomparso. Ha innanzitutto annunciato l’adozione, da parte della Giunta Regionale, con l’unanimità di tutti i partiti che la compongono, della legge sulla tutela del patrimonio culturale ancestrale. Ha poi ribadito il dovere di “riscoprire, rivitalizzare e diffondere le lingue dei popoli come passaggio indispensabile per una nuova cooperazione tra le genti d’Europa. La gioventù deve preparare il proprio avvenire con una coscienza e una conoscenza sempre più approfondite delle grandi lingue internazionali senza mai perdere di vista le proprie radici e i valori culturali unici che le caratterizzano.”

comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium