/ Cronaca

Cronaca | 12 febbraio 2019, 16:33

Grugliasco, 4 milioni per riqualificare le borgate Fabbrichetta e San Giacomo (FOTO)

700.000 euro saranno investiti nelle opere di urbanizzazione che serviranno a migliorare la viabilità, a creare parcheggi e rinnovare l’illuminazione pubblica

Grugliasco, 4 milioni per riqualificare le borgate Fabbrichetta e San Giacomo (FOTO)

Ieri sera nel salone parrocchiale della chiesa san Giacomo Apostolo di Grugliasco, il sindaco Roberto Montà e l’assessore all’Urbanistica Emanuele Gaito hanno incontrato e presentato ai cittadini il progetto di riqualificazione delle borgate Fabbrichetta e San Giacomo.

In particolare sono stati illustrati gli interventi che riguarderanno l’ex legatoria Sturna, la scuola dell’infanzia Luxemburg ed il piano periferie: al posto della prima sorgerà un supermercato Lidl, in questi giorni l’area è stata recintata ed il cantiere durerà 18 mesi, il termine dei lavori è infatti previsto per l’estate 2020. L’investimento complessivo dei privati è di circa 4 milioni di euro dei quali 700.000 saranno investiti nelle opere di urbanizzazione che serviranno a migliorare la viabilità, a creare parcheggi e rinnovare l’illuminazione pubblica.

“Ripuliremo e bonificheremo l’area – ha detto Montà – realizzando un prolungamento di via Galimberti in direzione di via Acqui, un altro pezzo della circonvallazione sgraverà il traffico di passaggio in piazza 1° maggio ed inoltre verrà fornito un servizio di collegamento col nuovo centro commerciale che nella zona era del tutto assente”. “Il supermercato sarà di circa 2.000 metri quadrati – ha aggiunto Gaito – con oltre 170 posti auto dei quali una gran parte sarà ad uso pubblico per i residenti del quartiere; a breve cominceranno i lavori di abbattimento delle vecchie strutture perché tra meno di un anno e mezzo aprirà il nuovo punto vendita Lidl”.

La legatoria era diventata un rifugio per i senzatetto e, dalla sua chiusura nel 2010 in poi, gli abitanti della zona ne hanno denunciato senza sosta il degrado; a farsi portavoce della protesta nel corso del tempo sono stati i consiglieri comunali Gianni Sanfilippo e Luciano Lopedote evidenziando la necessità di trovare delle soluzioni. “Era tra le priorità dell’amministrazione comunale – ha spiegato Sanfilippo – e la conclusione della vicenda è arrivata grazie all’impegno di tutti. Viene così rimarginata una ferita ed i residenti ritroveranno la serenità nella riqualificazione di quell’area abbandonata dove in passato spesso si è reso necessario chiamare le forze dell’ordine per segnalare problemi legati alla sicurezza, e dove si sono anche registrati diversi incendi”. E’ possibile accedere ad ulteriori informazioni scrivendo all’indirizzo partecipazione@comune.grugliasco.to.it oppure visitando il sito del Comune dove nei prossimi giorni saranno disponibili le slide del progetto e il cronoprogramma dei lavori.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium