/ Cronaca

Cronaca | 08 febbraio 2019, 14:33

Alpignano. Presto i lavori di risanamento dall’amianto al bocciodromo comunale

Previsti 30mila euro di spesa. Dal Comune “Pronto entro l’estate”

Alpignano. Presto i lavori di risanamento dall’amianto al bocciodromo comunale

In consiglio comunale ad Alpignano, lo scorso 5 febbraio, si è fatta chiarezza sul futuro del bocciodromo comunale di via Rossini chiuso da un’ordinanza del 14 gennaio per permettere la bonifica dell’amianto presente nel fabbricato. Alle interrogazioni presentate sia dal Movimento 5 Stelle e sia da Articolo 1 ha risposto il vice sindaco Giovanni Brignolo che dissipa alcuni dubbi. La vicenda è alquanto complessa in quanto dal 2013 ad oggi tra il gestore del bocciodromo ed Amministrazione Comunale non è stata sottoscritta alcuna convenzione, solo delle comunicazioni e tra le quali degli atti sullo stato di conservazione della copertura in cemento amianto pervenuti solo a dicembre 2018. Non essendoci alcun accordo scritto tra le parti non sono mai stati inoltrati richiami formali nei confronti dell’associazione e comminate sanzioni. L’amministrazione comunale venuta a conoscenza della presenza dell’amianto nella struttura ha dovuto correre ai ripari per garantire la salute dei frequentatori del bocciodromo, per la maggior parte pensionati che lo utilizzano anche come centro di aggregazione. Con un impegno di spesa di 30 mila euro stanziato dal Comune la copertura di cemento amianto verrà sostituita con altra idonea. Il vice sindaco Brignolo assicura che i lavori termineranno nel periodo estivo mentre, quanto prima, si definiranno i criteri di bando per l’affidamento della gestione della bocciofila. Anche il sindaco Andrea Oliva ci tiene a ribadire l’impegno di restituire al più presto ed in sicurezza il bocciodromo ai cittadini alpignanesi.

Paolo Giordanino

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium