/ Cronaca

Cronaca | 07 febbraio 2019, 15:20

Grugliasco, rap e non solo ogni sabato alle Gru fino a maggio per aiutare i giovani ad esprimere se stessi

E’ un progetto della Procura della Repubblica di Torino dedicato ai minorenni per offrire loro modi nuovi e diversi di stare insieme nonché l’opportunità di mettersi alla prova

Grugliasco, rap e non solo ogni sabato alle Gru fino a maggio per aiutare i giovani ad esprimere se stessi

Il centro commerciale “Le Gru” di Grugliasco, in collaborazione con Asai (Associazione animazione interculturale), ha deciso di prendere parte ad un progetto della Procura della Repubblica di Torino dedicato ai minorenni: creare una serie di laboratori e di attività per consentire a tutti i giovani di sperimentare modi nuovi e diversi di stare insieme e di far emergere interessi e capacità individuali.

E’ un dato di fatto che il centro sia da molti anni un luogo di spontanea aggregazione sociale, un punto di riferimento per centinaia di adolescenti che trascorrono parte delle loro giornate attraversandone gallerie, piazze e negozi. Alla presenza costante e continuativa di alcuni educatori e con l’apporto della Procura, da sempre sensibile alle tematiche giovanili, ogni sabato dalle 15 alle 19 Asai organizza fino a maggio uno spazio d’incontro dove potersi conoscere, ascoltare musica, giocare e trascorrere del tempo in modo propositivo e creativo, in modo tale da offrire ai giovani un’alternativa alle usuali modalità d’incontro e relazione.

Tra le attività messe a punto c’è un laboratorio di rap grazie al quale i ragazzi possono esprimersi utilizzando linguaggi artistici a loro vicini e che mira ad offrire loro l’opportunità di mettersi alla prova e sviluppare il proprio talento musicale. A contatto col rapper Zuli dell’associazione culturale “Large motive”, i partecipanti potranno scegliere una base su cui lavorare e cimentarsi nella scrittura di un brano condiviso nel quale ciascuno avrà il proprio spazio per inserire una o più rime che andranno a comporre il testo conclusivo. La canzone, che raccoglierà le loro emozioni, personalità ed opinioni, sarà poi registrata e presentata al pubblico durante la festa conclusiva del 20 aprile. Questo il calendario: 9 e 16 febbraio, 16 e 30 marzo, 13 e 20 aprile.

Presente a Torino dal 1995, Asai è un’associazione di volontariato che propone iniziative educative e culturali rivolte a bambini, giovani e adulti con l’obiettivo di migliorare la convivenza nel tessuto urbano. Grazie ai suoi volontari dedica particolare attenzione agli adolescenti proponendo loro attività aggregative e formative, occasioni di crescita personale e culturale, percorsi d’integrazione sociale e cittadinanza attiva, promuovendo l’intercultura come risorsa di coesione sociale e partecipazione responsabile al fine di prevenire il disagio e sviluppare il protagonismo giovanile. Perciò concentra i suoi sforzi indirizzandoli soprattutto verso i minori che vivono in situazioni a rischio di esclusione sociale.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium