/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 05 febbraio 2019, 00:03

Collegno, Casciano si ricandida a sindaco: "Un cambiamento che continua" (FOTO)

Serata di presentazione in vista della nuova consultazione elettorale che porterà all'elezione del primo cittadino. Dalla scuola all'università, dalla viabilità sostenibile alla sicurezza, passando per il lavoro di squadra

Collegno, Casciano si ricandida a sindaco: "Un cambiamento che continua" (FOTO)

Una serata dedicata al cambiamento che continua. Così viene descritta la presentazione dell'attuale sindaco di Collegno, Francesco Casciano, che si ricandida come primo cittadino della città. Una sala gremita ad accoglierlo, consiglieri regionali e comunali, la sua giunta e numerosi cittadini, accorsi per sentire e scoprire quale sarà  la Collegno dei prossimi cinque anni.

La descrizione di Casciano, però, è partita da un viaggio nella vita della città, che passa attraverso le testimonianze delle persone che la vivono. "La cosa più bella è quanto la Collegno investa nella scuola - ha commentato Francesca Chiesa, insegnante della scuola Gramsci -. Investire risorse nella scuola è davvero un cambiamento. Ciò che ci accumuna è vedere e credere nel miglioramento perché solo così si può cambiare il futuro".

Ed è proprio dalla scuola che la città parte, garantendo ai piccoli cittadini collegnesi l'opportunità di accompagnarli per mano dall'asilo fino all'università, inaugurata lo scorso ottobre con l'arrivo alla Certosa della facoltà di Scienze della Formazione Primaria. "Noi dobbiamo puntare sulla scuola, perché competenze ce ne sono - ha dichiarato il sindaco Francesco Casciano -. Collegno accompagna gli studenti fino all'università, ed è una città  che ha una storia lunghissima di formazione. La cultura ci pervade, e noi possiamo andare avanti portando qui anche le facoltà umanistiche".

Un viaggio che inizia, dunque, con la Collegno di oggi e che pensa alla città del 2024. "Collegno è la città che ha più piste ciclabili. Siamo riusciti ad aumentare gli esercizi di vicinato. Le grandi aziende di Collegno vogliono costruire un futuro, ma bisogna sfidare l'innovazione. Il futuro è qui - ha proseguito Casciano -. Collegno sta diventando capitale nazionale della danza. Quello che fu l'ospedale psichiatrico è diventato un centro importantissimo. Guardate bene da dove si parte e dove si arriva. Questo è un percorso serio che dobbiamo avere sempre davanti agli occhi. Con la mia giunta e con il consiglio comunale non abbiamo mai perso tempo a bisticciare, a trovare ciò che ci divideva. Ci siamo occupati della città giorno e notte. Abbiamo amministrato bene la città, abbiamo diminuito l'impatto dei debiti e questo è frutto dei lavori fatti da tanti sindaci".

E partendo dalle telecamere in città, passando all'università, alle piste ciclabili e ai lavori della metropolitana, il primo cittadino ha descritto solo alcuni tratti della Collegno che vorrebbe tra cinque anni. "Nel 2024 saranno finite le fermate della metropolitana e per questo stiamo finendo di sistemare i marciapiedi. Adeguiamo la città  per andare a piedi e in bici, riducendo l'uso dell'auto. Tra cinque anni ci saranno dei palazzi che consumeranno poca energia, ben soleggiati e con i pannelli solari. Questa è l'idea del futuro. Far crescere i cittadini. Sappiamo che dobbiamo fare tanta strada, perché questa città deve sognare. I sogni, però, dobbiamo condividerli e ciascuno deve fare la propria parte".

E se il cambiamento è l'obiettivo, farlo insieme è la parola d'ordine per Casciano. "Insieme, unendo le forze  possiamo guardare lontano. Ci vuole sapere e sapienza. Questa è un'avventura straordinaria, vi ringrazio per questi cinque anni. Abbiamo già iniziato questo percorso e abbiamo chiesto di sederci intorno ad un tavolo, di pensare, perché dobbiamo decidere e scegliere insieme. Questo ci ha insegnato una città che ha sempre saputo guardare lontano. Questa è la vostra Collegno, la città dei dettagli che guarda lontano. Ciascuno potrà  dire la propria, perché insieme dobbiamo decidere cosa fare e insieme, nei prossimi cinque anni, lo dovremo realizzare".

Lavoro di squadra, dunque, che si realizza anche nell'idea di poter contribuire condividendo le proprie idee per migliorare Collegno anche inviando un messaggio al numero 3791910465.

Qui la diretta Facebook della serata di ieri.

Diana Tassone

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium