/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 04 febbraio 2019, 10:41

Rivoli, attivisti restaurano la lapide in ricordo delle vittime dei bombardamenti inglesi del 1943

L'iniziativa nel 76esimo anniversario di quei fatti

Rivoli, attivisti restaurano la lapide in ricordo delle vittime dei bombardamenti inglesi del 1943

Nel giorno del 76anniversario dei bombardamenti alleati del 1943 sono partiti a Rivoli i lavori di restauro della lapide di Via Roma promossi dall'avvocato Federico  Depetris e da alcuni cittadini rivolesi.


"Dopo l'annuncio delle scorse settimane, sono partiti oggi i lavori di manutenzione ordinaria della lapide di via Roma posta a ricordo delle vittime dei bombardamenti alleati del 4 e 5 febbraio del 1943 - ha spiegato l'avvocato Federico Depetris promotore del restauro - Questo intervento è stato possibile grazie all'impegno di alcuni cittadini e dei simpatizzanti e militanti di CasaPound Italia. A loro va tutta la mia gratitudine per quanto abbiamo potuto realizzare oggi. "

" Il restauro di questa lapide era un atto dovuto alla memoria delle vittime e dei loro famigliari - ha spiegato Depetris - Il bombardamento del 1943 è stata una tragedia per la nostra piccola città. Una tragedia molto spesso dimenticata. Questo restauro spero serva a non dimenticare più quei terribili eventi."

"L'intervento di manutenzione ordinaria della lapide spettava al Comune - ha concluso Federico Depetris - che però sembrava  aver dimenticato la piccola lapide. Grazie all'interessamento di CasaPound Italia e di alcuni volenterosi cittadini, con una colletta abbiamo reperito le risorse necessarie per far tornare a splendere la lapide. Si tratta di un piccolo gesto che però spero venga emulato da altri cittadini e associazioni per sponsorizzare interventi simili in tutta la città. Abbiamo tante aree comuni del nostro comune che versano in pessimo stato. Organizzandoci, tutti insieme, possiamo migliorare la nostra città."

comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium