/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | 01 febbraio 2019, 15:55

Laboratori analisi della AslTo3, i sindacati a Saitta: "Sgomenti dalle notizie degli ultimi giorni, le sue parole non ci rassicurano: vogliamo i fatti"

Le sigle che hanno dichiarato lo stato d'agitazione scrivono all'assessore regionale alla Sanità: "Non c'è più tempo. Servono fatti concreti"

Laboratori analisi della AslTo3, i sindacati a Saitta: "Sgomenti dalle notizie degli ultimi giorni, le sue parole non ci rassicurano: vogliamo i fatti"

Continuano le ore convulse sulla questione della riorganizzazione dei laboratori analisi della AslTo3, che porterebbe un volume consistente di operatività verso Orbassano e il Mauriziano e che da settimane hanno mandato in allarme sia le istituzioni del territorio di Rivoli e Pinerolo (di ieri una dura presa di posizione del sindaco Salvai), sia i sindacati dei lavoratori.
Sindacati che, proprio nei giorni scorsi, avevano anche dichiarato lo stato di agitazione dei lavoratori della AslTo3 in un duello senza esclusione di colpi con il direttore generale Flavio Boraso.

E ancora i sindacati che hanno deciso lo stato di agitazione (FP CGIL, Cisl Fp, Nursing Up, Fsi Usae e Fsi Democratici) sono tornati sul tema dei lavoratori scrivendo all'assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta. Saitta che, nella giornata di ieri, aveva smentito i timori manifestati invece da Uil proprio su una decisione già presa sullo spostamento dei laboratori, nonostante le rassicurazioni date nelle scorse settimane. 

"Uno degli argomenti della vertenza che ha portato allo stato di agitazione - si legge in una nota ufficiale diffusa dai sindacati - è proprio la richiesta di accelerare i tempi della modifica della DGR 50, per quanto riguarda la riorganizzazione dei Laboratori della Zona Ovest di Torino, ovviamente nella direzione auspicata da lavoratori, sindacati e forze politiche". E proseguono: "Le notizie stampa che circolano da ieri lasciano sgomenti lavoratori e sindacati. In pratica a fronte delle iniziative sindacali di novembre e dicembre 2018, e dell’attuale Stato d’Agitazione, la Regione non solo non restituirebbe dignità ai lavoratori ed ai Laboratori dell’ASL TO3, ma peggiorerebbe le cose, con una nuova Delibera di conferma della marginalizzazione dei Laboratori dell’ASL TO3".

Timori che non sarebbero stati placati dalle rassicurazioni di Saitta: "Non rassicurano per niente le sue parole riportate ieri dalla stampa - specificano i sindacati - pertanto, attendiamo che le smentite avvengano con i fatti e non con le parole, ed in tempi rapidi poiché gli appalti per le apparecchiature sono in scadenza, e non c’è più tempo".

Massimiliano Sciullo

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium