/ Cronaca

Cronaca | 30 gennaio 2019, 12:52

Venaria festeggia il cambiamento: parte il cantiere del Movicentro, più green e integrato (FOTO e VIDEO)

Falcone: "Un progetto nuovo rispetto al passato, pensato in una visione complessiva che coinvolge Reggia, Stadio e struttura sanitaria"

Venaria festeggia il cambiamento: parte il cantiere del Movicentro, più green e integrato (FOTO e VIDEO)

Minor consumo di suolo, un bosco per parcheggio e mezzi pubblici e sostenibili per i cittadini. Si presenterà così, il Movicentro di Venaria, il cui cantiere è stato ufficialmente inaugurato oggi a pochi passi dalla stazione ferroviaria, lungo viale Roma, di fronte alla stazione ferroviaria GTT Torino-Ceres, collegamento su rotaia per l'aeroporto Pertini e per le Valli di Lanzo, a pochi passi dal centro storico.

"È un momento importante - ha detto il sindaco di Venaria, Roberto Falcone - ed è un punto strategico per la città. Un progetto diverso da quello fermo da tempo nei cassetti del Comune perché mancava di alcuni requisiti. Questo è invece integrato e prevede non solo un intervento sul Movicentro di per sé, ma fino alla passerella di via Filzi, da tempo segnalata dai cittadini per lo stato di degrado".

E proprio Venaria guarda avanti, innestando questo cantiere in una prospettiva più ampia di sviluppo. "Lo inseriremo in un progetto più ampio di mobilità di tutta la zona Ovest, dalla metropolitana a luoghi strategici come la Reggia, lo Stadio e la nuova struttura ospedaliera. È fondamentale avere servizi adeguati alle necessità di chi vive o ha interessi nella zona". Un intervento che ha un valore poco inferiore ai 5 milioni. "Non solo una spesa, senza visione complessiva, ma un approccio a tutte le esigenze del territorio", ha concluso il primo cittadino. E proprio grazie al ridotto consumo di suolo, tutto potrebbe essere pronto entro un anno, forse addirittura 10 mesi. E potrebbe svilupparsi un volano di servizi ancora non attivi in città come il car sharing o il car pooling.

Le quattro micro aree di cui è composto il cantiere occupano complessivamente 22.500 metri quadri ed è previsto un tempo contrattuale di lavorazione di 240 giorni. Sono previsti complessivamente 60 parcheggi per auto su un unico livello, 13 stalli per il car sharing, auto elettriche con colonnine di ricarica e 6 posti per taxi e veicoli per disabili. Inoltre, il "bikebox" ospiterà 50 spazi per le biciclette, 25 per i motoveicoli e 40 dedicati al bike sharing, di cui 20 con pedalata assistita.

I lavori permetteranno anche un ampliamento di viale Roma, per la sezione stradale, così da consentire la sosta e la manovra degli autobus e la connessione con la rete delle piste ciclabili che collegano la stazione dei treni GTT al parco della Corona Verde, alla Reggia e al Parco della Mandria.

Massimiliano Sciullo

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium