/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 30 gennaio 2019, 07:40

Venaria, una voragine si è aperta in viale Buridani: vigili del fuoco sul posto (FOTO e VIDEO)

La segnalazione, arrivata intorno alle 7.30, ha richiesto l'intervento per un buco dalle dimensioni di due metri per due. Il sindaco Falcone: "Riparazione entro la fine della giornata"

Venaria, una voragine si è aperta in viale Buridani: vigili del fuoco sul posto (FOTO e VIDEO)

La chiamata di intervento è arrivata pochi minuti prima dell 7.30 e gli uomini dei vigili del fuoco sono in azione per mettere la zona in sicurezza. Il problema riguarda la città di Venaria e si tratta in particolare di una voragine che si sarebbe aperta nel terreno in una strada di grande percorrenza come è viale Buridani.

La grossa buca, che si è venuta a creare per cause ancora da accertare, avrebbe dimensioni piuttosto ampie (due metri per due). La zona ovviamente è stata interdetta al traffico e si potrebbe registrare qualche disagio per le persone che sono solite muoversi a quest'ora del mattino nella zona che al sabato ospita il mercato della città.

La squadra dei Vigili del fuoco intervenuta ha accertato che nessuna persona fosse caduta nel profondo smottamento e dopo aver verificato che non ci fossero condutture di gas coinvolte ha transennato la zona. Una copiosa fuoriuscita d’acqua da una tubazione rotta è stata intercettata dai tecnici dell’azienda acquedotti. Sul posto anche la Polizia locale per la gestione della viabilità.

Il commento del sindaco Roberto Falcone è arrivato tramite social. "La messa in sicurezza e il ripristino della strada avverrà in giornata. Abbiamo convocato i responsabili d'area si Smat per oggi pomeriggio e ho chiamato immediatamente l'ad di Smat perché dia priorità al progetto più ampio legato a tutto il viale, che porterà evidentemente finalmente benefici sia alla sicurezza che alla riqualificazione del viale".

"Fortuntamente nessuno si è fatto male - ha aggiunto -. Chi blatera di buchi nelle montagne dovrebbe guardare questo di buco e magari chiedersi se le risorse non siano da destinare meglio, magari per proteggere e curare quello che abbiamo già costruito e che gli enti locali fanno fatica a mantenere".

M.Sci

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium