/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 10 gennaio 2019, 14:36

La Cri di Grugliasco e la cena del viandante mettono in tavola un defibrillatore grazie alla lotteria del cuore

Estrazione il 2 febbraio nella cornice della “Gran polentata di san Rocco” nell’area espositiva “Nave” all’interno del parco culturale Le Serre

La Cri di Grugliasco e la cena del viandante mettono in tavola un defibrillatore grazie alla lotteria del cuore

Il 2 febbraio torna la consueta cena del viandante organizzata come sempre dalla Cojtà Gruliascheisa nell’ambito dei festeggiamenti in omaggio a san Rocco: grazie al lavoro della Cri di Grugliasco è un appuntamento che quest’anno porta con sé la lotteria “Per il cuore mi muovo anch’io” mirata all’acquisto di un defibrillatore che andrà in dotazione al mezzo per trasporto disabili che verrà consegnato in tale occasione. E la cena si vestirà di nuovi abiti cambiando nome e diventando la “Gran polentata di san Rocco”, in collaborazione con l’associazione “Cascine aperte onlus” che si occuperà di allestirla nell’area espositiva “Nave” all’interno del parco culturale Le Serre.

Diversi e ricchi i premi, i biglietti costano solo un euro e sono in vendita in diversi punti: “Alimentari del buongustaio” in via don Caustico 171, “Babalù” in via Lupo 48, “Edicola Pigaiani” in via Lamarmora 181, “Ferramenta Masoero” in via Costa 60, “Panificio Lo Monaco” in viale Radich 31/a, “Edicola Palma Raffaele” in via Moncalieri 71, “Tabaccheria Quaglia” in via Moncalieri 45, banchetto della Cojtà presso la Cappella di san Rocco in viale Gramsci durante la fiera del 27 gennaio. Per la cena la prenotazione è obbligatoria e per accedere a maggiori informazioni occorre scrivere all’indirizzo cojta@libero.it oppure telefonare ai numeri 011/7808242 e 340/3351538.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore