/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 08 gennaio 2019, 13:13

Grugliasco, Cirko Vertigo e Comune insieme per fare comunità con un laboratorio territoriale d’inclusione sociale

L’intenzione è quella di trasmettere capillarmente nelle zone periferiche i valori del circo contemporaneo che diviene così un attivatore sociale

Grugliasco, Cirko Vertigo e Comune insieme per fare comunità con un laboratorio territoriale d’inclusione sociale

Il Comune di Grugliasco e la Fondazione Cirko Vertigo propongono un nuovo modello di laboratorio territoriale volto all’inclusione sociale, in linea con la diffusione del circo contemporaneo già intrapresa col festival “Sul filo del circo”. Il progetto nasce dalla constatazione che le politiche culturali faticano a coinvolgere i cittadini in modo attivo e diffuso sul territorio, il suo focus è la costruzione di comunità di pubblico partecipate in percorsi di cittadinanza culturale: un processo che parte dall’attivazione di realtà locali includendo anche i Comuni di Collegno, Rivoli, Leinì, Moncalieri, Rivalta e Settimo che aderiscono all’iniziativa.

L’intenzione è quella di trasmettere capillarmente nelle zone periferiche i valori del circo contemporaneo: collaborazione e lavoro di gruppo, persistenza nel raggiungere un risultato, capacità di mettersi in gioco, superamento dei propri limiti, apertura al cambiamento, fiducia in sé e negli altri, accoglienza della differenza sia fisica che di appartenenza a categorie sociali svantaggiate. Il circo contemporaneo diviene così un attivatore sociale e si candida a divenire strumento in grado di raccogliere le specificità artistiche delle diverse aree e di valorizzarle. Grugliasco ha il ruolo di capofila e gli altri Comuni metteranno a disposizione i propri spazi aprendoli alle attività di spettacolo e laboratorio che saranno realizzate da artisti ed educatori, con l’obiettivo non solo di creare un nuovo pubblico intorno al circo contemporaneo ma di portarlo nelle borgate per valorizzare i territori più decentrati ed isolati.

Quest’anno il progetto richiede il coinvolgimento attivo e continuativo degli attori coinvolti e si basa sulla creazione di workshop che diano l’opportunità ad un pubblico di giovani e studenti di fare esperienza pratica con le arti circensi. Mentre il prossimo anno prevede che l’esperienza di laboratorio abbia lasciato dei segni in chi ha partecipato generando un effetto moltiplicatore sui territori; in quello appena trascorso ogni Comune ha già beneficiato di un’azione in cui il circo è stato protagonista. A fare da corollario a questo percorso è in programma a Grugliasco per la prossima estate una rassegna cinematografica dedicata al circo, fra i titoli in cartellone: Il cielo sopra Berlino, The elephant man, I clowns, Trapeze, La strada, Luci della ribalta, Freaks.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium