/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | sabato 01 dicembre 2018, 12:18

C’è “Casa Giobbe” a Grugliasco per assistere gli adulti malati di aids ed i loro familiari

Struttura che accoglie le persone affette da Hiv ed i loro familiari che, a seguito delle segnalazioni dei servizi sociali, vengono assistiti a domicilio da personale specializzato

C’è “Casa Giobbe” a Grugliasco per assistere gli adulti malati di aids ed i loro familiari

In via Moncalieri 79 a Grugliasco c’è “Casa Giobbe”, struttura che accoglie le persone adulte affette da Hiv ed i loro familiari che, a seguito delle segnalazioni dei servizi sociali, vengono assistiti a domicilio da personale specializzato quali operatori socio-sanitari, educatori, infermieri professionali, medici e neuropsichiatri.

La storia comincia con “Crescere insieme”, una cooperativa sociale fondata nel 1979 a Torino il cui impegno sociale e culturale è storicamente dedicato a progetti rivolti a bambini, adolescenti e giovani. Nel tempo, il forte radicamento sociale e la peculiare attenzione rivolta alla comunità locale hanno reso evidente la necessità di offrire risposte ai nuovi bisogni emergenti sul territorio, portando all’apertura di servizi mirati anche ad anziani, diversamente abili e malati. Ma in realtà è una storia che comincia prima del 1979, radicandosi nel lavoro dei volontari dell’associazione “Amici dei bimbi”, impegnata sin dal 1965 nella cura dei ragazzi che vivono quasi abbandonati nel quartiere delle Vallette, alla periferia di Torino.

La centralità della persona guida lo sviluppo verso gli adulti in difficoltà: da un lato il malato che necessita di cure e dall’altra la famiglia che deve trovare sostegno e supporto nella gestione emotiva e concreta della malattia. Questo può avvenire sia attivando servizi di assistenza domiciliare e sia inserendo la persona ammalata in una struttura appositamente studiata per offrirle tutte le cure di cui necessita ed accompagnarla a riconquistare ogni giorno una quotidianità normale.

Come attività collegate viene offerto alloggio per convivenze guidate con persone in Hiv e c’è anche il centro d’aggregazione “Piccoli razzi” con laboratori vari gestiti da un educatore ed arricchiti dalle consulenze specialistiche. Per accedere ad ulteriori informazioni telefonare al numero 011/0745960, scrivere agli indirizzi casa@associazionegiobbe.it, giobbe@pec.it e info@associazionegiobbe.it; l’orario di apertura è da lunedì a venerdì e dalle 9 alle 18 ma la porta rimane aperta 24 ore 24.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore