/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 07 novembre 2018, 15:09

Domani a Grugliasco parte la raccolta dei rifiuti al mercurio e durerà sei mesi

La Trm spa, che gestisce l’inceneritore del Gerbido, è disponibile a ritirarli dai Centri di raccolta comunali e a provvedere al loro smaltimento sostenendo i relativi costi

Domani a Grugliasco parte la raccolta dei rifiuti al mercurio e durerà sei mesi

La Trm spa, società del gruppo Iren che gestisce l’inceneritore di Grugliasco, è disponibile a ritirare dai Centri di raccolta comunali dei rifiuti contenenti mercurio e a provvedere al loro smaltimento sostenendo i relativi costi: l’iniziativa parte domani 8 novembre e durerà sei mesi. I Rup (Rifiuti urbani pericolosi) appartengono alla categoria di rifiuti che contengono un’elevata dose di sostanze, tra le quali il mercurio, pericolose per l’ambiente e la salute; e che pertanto devono essere raccolti separatamente per consentirne un regolare trattamento negli impianti idonei a farlo.

I materiali conferibili sono tutti gli oggetti contenenti mercurio (integri o contenuti in recipienti e flaconi) quali termometri, barometri e vecchi apparecchi elettromedicali; residui di materiale odontotecnico per otturazioni; barattoli contenenti composti a base di mercurio (cloruri, nitrati, sali); mercurio sfuso. Da questa raccolta rimangono escluse le lampade a fluorescenza poiché vanno smaltite nei Raee (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) e i termometri ad alcool, ovvero quelli con la colonnina rossa o blu che vanno messi nell’indifferenziato.

Ove possibile, occorre separare l’oggetto contenente mercurio dal suo supporto estetico e funzionale, ad esempio l’orologio a cucù con termometro. Gli oggetti delicati, quali i termometri senza supporto, prima d’essere messi nei secchielli vanno allocati in contenitori chiusi, di vetro o plastica, per evitare eventuali rotture da urto con altri oggetti. Nei Centri di raccolta i contenitori dedicati a ciò sono normali secchielli di plastica da 10/20 litri con coperchio ed etichetta indicante “Rifiuti contenenti mercurio”.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore