/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | domenica 04 novembre 2018, 12:18

Collegno, "La fame di Bianca Neve" celebra la seconda edizione e si ripresenta al pubblico

Il volume scritto da Rosanna Caraci parla di anoressia e bulimia: martedì 6 novembre appuntamento in biblioteca civica

Collegno, "La fame di Bianca Neve" celebra la seconda edizione e si ripresenta al pubblico

Un romanzo che mostra la realtà che si cela dietro un'epidemia silenziosa che ogni anno miete migliaia di vittime. "La Fame di Bianca Neve", giunto alla sua seconda edizione, porta avanti, in una cornice di emozioni, un dolore dettato dai disturbi del comportamento alimentare che coinvolgono Bianca, un personaggio che prende vita e affronta il lettore, invitandolo a porsi quesiti e ad entrare in contatto con il suo mondo e i suoi pensieri.
L'autrice Rosanna Caraci, al suo esordio da scrittrice, ha ideato un romanzo che diviene simbolo della lotta ai disturbi alimentari in un turbine di false percezioni e pathos, puntando i riflettori su anoressia e bulimia. Un circuito fatto di insofferenza, cibo, un vortice di emozioni intense, invisibilità e silenzi nel vivere ed affrontare un nemico subdolo. Quella di Bianca Neve, però, è solo una delle tante storie di giovani e adulti che vivono questo disturbo, spesso in solitudine, avvolti nei propri pensieri e in routine a cui si aggrappano nella loro delicata fragilità.

A presentare questo libro e ad affrontare questa tematica ci penseranno l'autrice Rosanna Caraci e il giornalista Patrizio Romano martedì 6 novembre alle 17 presso la biblioteca civica di Collegno.

Diana Tassone

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore