/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | mercoledì 31 ottobre 2018, 17:25

Venaria, rimossi fiori deposti da Casa Pound. Sindaco insultato su Facebook

Erano stati posizionati per ricordare la marcia su Roma del 28 ottobre 1922. Il sindaco: “Non c’è spazio per questi rigurgiti nostalgici”

Venaria, rimossi fiori deposti da Casa Pound. Sindaco insultato su Facebook

Una pioggia di insulti ha accompagnato la decisione del sindaco di Venaria, Roberto Falcone, di rimuovere i fiori posizionati da Casa Pound al cimitero, in ricordo della marcia su Roma che segnò, il 28 ottobre 1922, la presa del potere da parte del Partito Nazionale Fascista. Il gesto di Casa Pound è avvenuto domenica, sotto il monumento che ricorda i venariesi che presero parte alla Rsi. Ma stamani, Falcone ha preso la decisione di togliere personalmente quei fiori.

 “A Venaria – ha scritto sulla propria pagina Facebook – non accettiamo azioni in ricordo di eventi riconducibili al periodo più buio e nefasto della nostra nazione”. “Dopo mesi di violenze – ha aggiunto – con la marcia su Roma il fascismo si prese la Storia dell’Italia con l’arroganza e l’intimidazione delle istituzioni. Venaria è città di Martiri e di Resistenza. Non c’è spazio per questi rigurgiti nostalgici”.

Plauso da parte dell’Anpi di Venaria, che ha elogiato il gesto del sindaco, mentre nei commenti al post di Falcone sono piovuti insulti – anche piuttosto pesanti – ai danni del primo cittadino. Tra i commentatori, hanno fatto capolino alcuni simpatizzanti di Casa Pound.

Paolo Morelli

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore