/ Eventi

Eventi | 12 settembre 2018, 17:35

Collegno riapre la sua "Bancarella": una tradizione lunga 32 edizioni

Commercianti, artigiani, appassionati e associazioni del territorio si regalano un weekend a contatto con i cittadini. Appuntamento a partire da venerdì 14 settembre fino a domenica 16

Collegno riapre la sua "Bancarella": una tradizione lunga 32 edizioni

Nuovo appuntamento, vecchia tradizione. In città torna per la sua 32° edizione "Collegno in Bancarella", la fiera commerciale che riunisce commercianti, artigiani, hobbisti, associazioni culturali, sportive e ricreative per un weekend tutto collegnese.

Viale XXIV Maggio, piazza della Repubblica e piazza I° Maggio saranno le location dove si svolgeranno differenti attività  che coinvolgeranno la cittadinanza.

Aspettando Collegno in Bancarella, gli appuntamenti inizieranno a partire da venerdì 14 settembre. Alle ore 21,00 lo spettacolo prenderà il via con "Vertigini Circensi", uno spettacolo con esibizione di tecniche e discipline del grande circo a cura della Fondazione "Cirko Vertigo". Sabato 15, invece, sarà la giornata dedicata ai più giovani. I protagonisti saranno infatti i ragazzi con "Mani in pasta street", il laboratorio in via Cimarosa, che, a partire dalle 16,30 alle 19,00, coinvolgerà bambini e adulti nella preparazione della pasta. I più piccoli saranno nuovamente al centro in viale XXIV Maggio dove si terrà  scambio dell'usato destinato ai bambini.

Domenica 16, invece, si partirà con la grande "Fiera Commerciale", che vedrà la presenza di oltre 300 bancarelle nel centro di Collegno. Commercio e non solo, perché il Lions Club Collegno Certosa Reale allestirà in via Verdi un programma di screening per la prevenzione delle malattie croniche e degenerative.

Al centro dell'attenzione, però, ci saranno anche i commercianti. Domenica mattina alle 11 piazza I° Maggio sarà la sede in cui l'amministrazione comunale consegnerà  dei riconoscimenti agli operatori che hanno svolto attività continuative nel settore dell'artigianato di servizio e in quello dei mestieri tradizionali.

Diana Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium