/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| sabato 14 luglio 2018, 07:10

Tornano i voucher per le aziende torinesi che vogliono davvero diventare 4.0

Attraverso i Voucher Digitali 2018 la Camera di Commercio mette a disposizione 700mila euro, con un massimo di 10mila euro per impresa, di qualunque settore di appartenenza

Tornano i voucher per le aziende torinesi che vogliono davvero diventare 4.0

Proprio nei giorni in cui Torino ospita il meglio dell'innovazione a livello mondiale con la EIA, torna una nuova opportunità per le imprese che vogliono rimanere al passo con i tempi e soprattutto competitive.

Dalle vetrine multimediali per negozi alle stampanti 3D, fino ai robot controllati a distanza in fabbrica, il cosiddetto Internet of Things e la realtà virtuale: le potenzialità di sviluppo sono ancora innumerevoli, ma bisogna coglierle per tempo. Ecco perchè la Camera di commercio di Torino, attraverso il suo PID (Punto Impresa Digitale), lancia il nuovo Bando “Voucher Digitali I4.0”, con uno stanziamento annuale pari a 700mila euro.

“Mettiamo nuovamente sul piatto una cifra considerevole a beneficio delle nostre imprese, nella convinzione che le nuove tecnologie siano l’unica strada per restare competitivi oggi e crescere in futuro. Quella dell’Impresa 4.0 è infatti una rivoluzione già in atto che deve interessare tutte le realtà imprenditoriali, di qualunque dimensione e settore – ha spiegato Vincenzo Ilotte, presidente della Camera di commercio torinese. – Il nostro supporto rappresenta quindi un incentivo importante per incoraggiare nuovi investimenti e progetti, ma soprattutto per promuovere un diffuso cambio di mentalità. Molti imprenditori torinesi con noi hanno già capito l’importanza di questo storico passaggio: con il bando dell’anno scorso, ad esempio, abbiamo finanziato formazione e consulenze per una spesa complessiva pari a quasi 630mila euro, di gran lunga superiore a quella che avevamo stimato inizialmente”.

Le potenziali applicazioni sono sostanzialmente a 360 gradi: dall’artigianato al commercio, dall’industria all’agricoltura. Per richiedere i voucher, è necessario presentare domanda tramite il portale digitale webtelemaco.infocamere.it.

Sono coinvolte le micro, piccole e medie imprese di qualunque settore, aventi sede legale o unità locali produttive in provincia di Torino. Gli interventi finanziabili dovranno essere riconducibili a servizi di consulenza e percorsi formativi focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, in attuazione della strategia "Impresa 4.0". I contributi verranno erogati sotto forma di voucher fino ad un massimo di 10mila euro a impresa.

Per favorire la capacità di collaborazione tra piccole imprese e soggetti già presenti sul territorio, altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, le richieste di voucher devono necessariamente essere inserite all'interno di "progetti aggregati", condivisi da più imprese partecipanti e coordinati da un soggetto proponente.

Per maggiori informazioni, è possibile consultare il sito camerale www.to.camcom.it/voucher-digitalizzazione

Massimiliano Sciullo

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore