/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 26 giugno 2018, 14:30

I lavoratori dei Centri per l'impiego al Consiglio regionale: "Uguale trattamento per stabilizzati e precari"

I dipendenti, a cui è stato assicurato un percorso di stabilizzazione, sono stati auditi stamattina a Palazzo Lascaris. Presenti il presidente Boeti e l'assessore Pentenero

I lavoratori dei Centri per l'impiego al Consiglio regionale: "Uguale trattamento per stabilizzati e precari"

Uguale trattamento per i precari e per chi ha un contratto a tempo indeterminato. Lo hanno chiesto oggi i lavoratori dei centri per l'impiego, auditi in Consiglio regionale del Piemonte. Presenti il presidente Nino Boeti, il vice di Chiamparino, Aldo Reschigna, e l'assessore al Lavoro, Gianna Pentenero.

“Nella lunga vicenda per il riassetto dei centri per l'impiego – hanno spiegato i lavoratori – è rimasta una mancanza e riguarda i 22 colleghi precari, assunti cioé con contratti a termine. Pur essendo stato trovato un percorso di stabilizzazione dei lavoratori, infatti, non è ancora stato trovato un accordo sull'ente di destinazione. Ma, mentre ai colleghi a tempo indeterminato è consentito il diritto di opzione alternativo tra l'inquadramento in Agenzia Piemonte Lavoro piuttosto che in Regione Piemonte con contastuale distacco in APL, lo stesso diritto non viene riconosciuto ai lavoratori con contratto precario, per i quali è stata unilateralmente proposta la stabilizzazione in Agenzia”.

“Chiediamo – hanno concluso – che tale diritto di opzione sia riconosciuto a tutti i colleghi, indistintamente, in modo che ognuno lo possa esercitare, senza l'idea di costrizioni”.

Daniele Angi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium