/ Cronaca

Cronaca | 25 giugno 2018, 16:42

“Dalla Terra a Marte”: concluso il progetto di alternanza scuola-lavoro per 11 studenti di Grugliasco alla Thales Alenia Space

L’assessore Mortellaro: “E’ un grande investimento di supporto all’orientamento universitario nonché un modello di responsabilità sociale che richiede impegno e serve a seminare per il futuro”

“Dalla Terra a Marte”: concluso il progetto di alternanza scuola-lavoro per 11 studenti di Grugliasco alla Thales Alenia Space

Alla luce delle esperienze passate di alternanza scuola–lavoro proposte agli studenti delle scuole superiori negli stabilimenti d’eccellenza quali Maserati e Comau, il Comune di Grugliasco ha voluto offrire agli studenti del liceo scientifico “Marie Curie” un’opportunità di alto livello formativo, prima nel suo genere, nella sede della “Thales Alenia Space” a Collegno. “Dalla Terra a Marte”, questo il nome del progetto che per 9 giorni ha coinvolto 11 ragazzi, suddivisi in 3 gruppi, per un totale di 50 ore culminate stamattina con la presentazione del loro lavoro di studio e ricerca al management aziendale, al sindaco Roberto Montà, all’assessore al Lavoro Luca Mortellaro, ai docenti ed ai tutor che li hanno seguiti e supportati lungo il percorso.

I ragazzi hanno immaginato il viaggio di 4 astronauti dalla Terra a Marte, 7 mesi per l’andata ed altrettanti per il ritorno e 10 mesi di permanenza sul pianeta rosso. Per raggiungere un obiettivo così complesso hanno dovuto incrociare le proprie competenze mettendole a disposizione di tutti e formando di fatto un unico team. Una nave spaziale costituita da un modulo abitativo, una capsula di comando e un cargo; acqua, ossigeno, cibo e medicine portate dalla Terra come risorse indispensabili alla sopravvivenza per i primi cinque mesi, ed altrettante da produrre su Marte per i successivi cinque.

“E’ un grande investimento di supporto all’orientamento universitario – ha detto Mortellaro – nonché un modello di responsabilità sociale che richiede impegno e serve a seminare per il futuro. Facilitare l’incontro tra il mondo delle imprese e quello della scuola agevola le scelte degli studenti, lo sviluppo del territorio scaturisce proprio dal dialogo fra istituzioni ed imprese”.

Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%), opera in Italia attraverso Thales Alenia Space Italia, che conta circa 2300 addetti e quattro siti, a Roma, Torino, L’Aquila e Milano. Un’esperienza quarantennale nella realizzazione di sistemi ed equipaggiamenti per telecomunicazioni spaziali, navigazione satellitare, osservazione della Terra, scienza, esplorazione e trasporto. Determinante l’apporto offerto allo sviluppo delle infrastrutture orbitanti, contribuendo per oltre il 50% alla realizzazione dei moduli pressurizzati della Stazione spaziale internazionale. La società collabora con le maggiori industrie spaziali internazionali nei programmi delle più prestigiose istituzioni quali la Nasa, l’Agenzia spaziale europea e l’Agenzia spaziale italiana. Thales Alenia Space in Italia investe molto in ricerca e sviluppo per sostenere un flusso continuo d’innovazioni in tutti i settori, anche attraverso una vasta rete di partner accademici e industriali, che include molte piccole imprese innovative.

“Le menti fresche servono – ha spiegato Vincenzo Giorgio, manager di Alenia – a ribaltare gli schemi cui siamo abituati aiutandoci quindi a considerare e valutare soluzioni mai affiorate prima, motivo per cui questo progetto si è rivelato un’opportunità reciproca. In tanti anni di lavoro qui, sono certo di non aver mai sentito l’idea di portare i pesci su Marte”.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium