/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 23 maggio 2018, 15:00

Il Consiglio comunale di Grugliasco vara la vendita della scuola “Europa unita” all’Inail

L'assessore al Bilancio Mortellaro: "Verranno ristrutturati altri edifici nell’ambito delle misure mirate alla riqualificazione scolastica, non sarà necessario accendere nuovi mutui e l’Inail si accollerà il pagamento dell’Imu”

Il Consiglio comunale di Grugliasco vara la vendita della scuola “Europa unita” all’Inail

Si è riunito in sessione ordinaria il terzo Consiglio comunale di Grugliasco che in prima battuta ha esaminato ed approvato il rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2017 che registra un avanzo di competenza di cinque milioni dei quali quattro risultano già vincolati.

E’ stata poi deliberata la variazione al bilancio di previsione 2018-2020 che prevede l’utilizzazione di parte dell’avanzo di amministrazione per il finanziamento delle spese in conto capitale, ovvero investimenti che riguardano il cosiddetto bando periferie per la loro riqualificazione urbana.

All’ordine del giorno c’era la ratifica della delibera di Giunta inerente le iniziative immobiliari di elevata utilità sociale valutabili nell’ambito dei piani triennali d’investimento dell’Inail: è stata quindi autorizzata la vendita della scuola secondaria “Europa unita” all’ente previdenziale per cinque milioni di euro che diventa così il nuovo proprietario del fabbricato la cui destinazione d’uso rimane però vincolata, e contestualmente il Comune lo affitterà spendendo circa 130/140mila euro all’anno.

“Verranno ristrutturati altri edifici – spiega l’assessore al Bilancio, Luca Mortellaro – nell’ambito delle misure mirate alla riqualificazione scolastica e non sarà necessario accendere nuovi mutui che impatterebbero pesantemente sui conti che così invece rimangono in ordine. Peraltro il costo dell’affitto sarà calmierato dal fatto che d’ora in poi sarà l’Inail ad accollarsi il pagamento dell’Imu”.

Il Consiglio si è chiuso con l’approvazione di tre regolamenti comunali relativi alla protezione delle persone fisiche circa il trattamento dei dati personali, la valorizzazione del patrimonio immobiliare ed il compostaggio domestico.

Massimo Bondì

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium