/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| venerdì 18 maggio 2018, 16:27

Arriva nei cinema del Piemonte “Kedi. La città dei gatti”

Il film documentario della regista turca Ceyda Torun sui felini che da migliaia di anni popolano le strade di Istanbul

Arriva nei cinema del Piemonte “Kedi. La città dei gatti”, il film documentario della regista turca Ceyda Torun sugli straordinari felini che da migliaia di anni popolano le strade di Istanbul e che, grazie alle cure e alle attenzioni degli abitanti, vivono liberi facendo innegabilmente parte della vita e della cultura della metropoli turca.

A Torino il film sarà al cinema Centrale, al cinema Due Giardini, al cinema Fratelli Marx, all’UCI Cinemas Lingotto e Moncalieri; ad Alessandria all’UCI Cinemas Alessandria, a Fossano al cinema Portici, a Ivrea al cinema Politeama e a Piossasco al cinema Mulino (per info www.wantedcinema.eu). Il film è nelle sale distribuito da Wanted Cinema.

A Istanbul, oltre agli abitanti, ci sono delle altre creature che popolano la città: i gatti di strada, che si aggirano liberi per la metropoli. Da migliaia di anni gironzolano entrando e uscendo dalle vite degli abitanti, diventando una componente essenziale delle tante comunità che rendono così ricca la città. Vivono tra due mondi, quello selvaggio e quello domestico, portando gioia e voglia di vivere nelle persone che scelgono di adottare. A Istanbul i gatti incarnano il caos e la cultura della città e questo incredibile documentario ne racconta le diverse anime attraverso sette di loro: Sari, la soriana rossa e bianca che vive vicino alla Torre di Galata; Bengü, la gattina grigia che controlla il quartiere industriale; Aslan Parçasi, guardiano di un ristorante di pesce sulle rive del Bosforo; Psikopat, che si è guadagnata il rispetto dei venditori del quartiere di Samatya; Deniz, il giocherellone del gruppo; Gamsiz, l’abile scalatore e lottatore; e infine Duman, che vive nei quartieri alti di Istanbul.  

“Sono cresciuta a Istanbul fino all'età di undici anni - ha spiegato la regista - e credo che la mia infanzia sarebbe stata infinitamente più solitaria se non fosse stato per i gatti e io non sarei la persona che sono oggi. Sono stati i miei amici e confidenti e dopo il trasferimento, ogni volta che mi capitava di tornare a Istanbul, trovavo la città sempre meno riconoscibile ad eccezione di una cosa: i gatti, unico elemento costante e immutato che incarnava l’anima stessa della metropoli. Questo film è, per molti versi, una lettera d'amore a quei gatti e alla città”.

Il film documentario gode del sostegno dell‘ Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali). In alcuni cinema saranno presenti dei desk informativi dell’associazione, per sensibilizzare il pubblico sulle tematiche del film. Marco Bravi, Presidente del Consiglio Nazionale ENPA e Responsabile Comunicazione e Sviluppo Iniziative, dichiara: "Kedi, la città dei gatti ti immerge in un mondo che ti avvolge, ti emoziona, ti commuove. Una cultura di rispetto profondo, per questi meravigliosi animali che convivono da sempre con l'uomo, dalla quale occorrerebbe trarre ispirazione, perché non esistono 'culture diverse' quando si tutelano gi animali e quindi la civiltà. In alcune sale presenzieranno i nostri volontari con banchetti di sensibilizzazione e raccolta aiuti" - conclude Bravi - "un'occasione speciale per conoscere i retroscena dell'attività di chi, tutti i giorni, scende in campo per migliorare la loro esistenza".

c.s.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore