/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 22 marzo 2018, 10:24

Alpignano, venerdì la commemorazione dei dieci Martiri del Maiolo

Venerdì la fiaccolata per ricordare il sacrificio di dieci giovanissimi trucidati dai nazifascisti il 22 marzo 1945

Alpignano, venerdì la commemorazione dei dieci Martiri del Maiolo

“Quei dieci ragazzi morirono giovanissimi, pagando con la loro vita, per la nostra libertà” scrisse qualcuno. A pochi giorni dalla Liberazione dal nazifascismo avvenne quella barbarie, il 22 marzo 1945, sfociata nella fucilazione per rappresaglia di dieci innocenti, dopo che quattro tedeschi ed un repubblichino furono uccisi presso l’albergo dell’Albero Fiorito in piazza I Maggio in seguito ad un’irruzione partigiana della Brigata Garibaldi. Per intercessione del parroco di quel tempo, don Vitrotti, furono risparmiate dieci vite ad altrettanti alpignanesi, ma i nazifascisti non risparmiarono quelle di dieci giovani partigiani che venivano da altre cittadine ed erano stati catturati e richiusi nelle carceri di Bussoleno. La cerimonia di ricordo di quel tragico giorno di marzo ’45 si rinnova ogni anno per volontà dell'amministrazione comunale di Alpignano e del comitato comunale Resistenza e Costituzione con la fiaccolata al monumento del Maiolo e la commemorazione ufficiale. Venerdì 23 ci si ritrova alle 20.30 in piazza Primo Maggio che a quei tempo era sede dell'albergo dell'Albero Fiorito. Ci saranno, il presidente del consiglio comunale, Toni Pennisi, e la Consulta Giovani. La fiaccolata percorrerà via Primo Maggio, via Cavour, via Caselette e arriverà al Maiolo, luogo dell'eccidio, dove verranno depositate le corone d’alloro. Dopo il rito religioso interverranno il presidente dell'Anpi Luciano Rosso, il sindaco Andrea Oliva ed i giovani della Consulta con alcune riflessioni. In rappresentanza dell'Anpi Provinciale sarà presente Angelo Boccalatte.

La Società Filarmonica di Alpignano renderà omaggio ai caduti con l'esecuzione di alcuni brani musicali a tema. Gli Alpini distribuiranno te caldo.

In caso di maltempo la commemorazione si svolgerà nel Salone Peppino Impastato del Palazzo Movicentro, in piazza Robotti.

Paolo Giordanino

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium